Home

L’Inter sola al comando. Cade la Samp, colpaccio del Parma

MaiconAspettando Genoa-Juventus di giovedì sera, la quinta giornata di serie A offre importanti indicazioni su quello che sarà l’andamento del campionato.

L’Inter campione d’Italia ‘umilia’ il Napoli con un secco 3 a 1 frutto dei gol di Etò e Milito nei primi quattro minuti di gara e di Lucio al 31’. Inutile per i partenopei la rete di Lavezzi che torna a segnare dopo 6 mesi di digiuno.

Cade la ormai ex capolista Sampdoria che sebbene illuminata da un Cassano in versione super si deve arrendere ai gol di Jovetic e Gilardino e ad un Frey in versione saracinesca.

Pari pirotecnico sotto il diluvio tra Palermo e Roma. Giallorossi in vantaggio con Brighi al 10’ che sfrutta un assist al bacio di Totti e di destro batte Rubinho. Pari dei padroni di casa con Budan che approfitta del rinvio malconcio di Burdisso. Proprio l’argentino si fa perdonare siglando il 2 a1 con un tuffo di testa. Nella ripresa pareggio dei padroni di casa con Miccoli al 45’ e sorpasso con una bordata di Nocerino al 56’. Pareggia Totti su calcio di rigore a due minuti dalla fine per un ingenuo fallo del portiere Rubinho su Okaka.

Colpaccio del Parma all’Olimpico con la Lazio. La squadra di Guidolin, in formazione ampiamente rimaneggiata per turnover, surclassa i biancocelesti sul piano del gioco e si porta in vantaggio al 25’ con un sinistro fulmineo del bulgaro Bojnov. Al 40’ i padroni di casa pareggiano con Zarate su di un generosissimo calcio di rigore per fallo su Cruz (dalle immagini sembra lasciarsi cadere da solo). Nel finale del primo tempo vantaggio ducale con Amoruso su penalty concesso per atterramento di Bojnov ed espulsione di Kolarov. Nella ripresa gli ospiti congelano il gioco e vanno più volte vicini al tris con Amoruso (palo e miracolo di Muslera).

Inizio positivo dal punto di vista del gioco per Antonio Conte che conquista il primo punto della stagione della sua Atalanta, ma viene espulso per protesta. Una gara senza forti emozioni quella dei bergamaschi contro il Catania che termina a reti bianche.

Pari noioso senza gol e senza emozioni quello tra Siena e Chievo. Il Bologna torna al successo casalingo contro il Livorno (2 a 0) grazie alle reti di Portanova e di Marco di Vaio che però si aggiusta la palla con un braccio prima di battere l’incolpevole De Lucia.Chiude Bari-Cagliari con la vittoria dei sardi grazie ad un gol del bomber portoghese Nenè.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico