Sant’Antimo

Sant’Antimo, 14enne accoltellato durante una lite

 SANT’ANTIMO (Napoli). Uno scherzo non gradito e qualche parola di troppo sarebbero alla base della lite tra ragazzi scoppiata sabato sera nei pressi della villa comunale di Sant’Antimo, durante cui un quattordicenne, L.D., è rimasto gravemente ferito.

Dopo essere stato operato nella notte, è in prognosi riservata al Cardarelli di Napoli.

In mattinatai due ragazzi,assieme ad altri amici, si erano recati in una piscina di Parete (Caserta) e qui, tra giochi d’acqua e qualche sfottò, si erano già punzecchiati al punto da indurre i responsabili della struttura ad allontanarli per non disturbare gli altri bagnanti. In serata poi, i due, entrambi quattordicenni, si sono incontrati di nuovo nella piazza dinanzi al Municipio di Sant’Antimo dove hanno ripreso il battibecco. Dalle parole si è passati presto ai fatti fino a quando uno dei due si è allontanato per tornare armato del coltello col quale ha sferrato la pugnalata che ha perforato il torace di L.D..

L’aggressore, che ha ammesso le proprie responsabilità, è stato fermato dai carabinieri mentre rincasava. Contro di lui ci sono anche le testimonianze dei presenti. Dopo aver trascorso la notte in caserma è stato trasferito nel centro di prima accoglienza per minori dei Colli Aminei, a Napoli, dove è in attesa della convalida dell’arresto. Non è ancora stata ritrovata l’arma.

Entrambi i protagonisti della storia sono incensurati e provengono da famiglie che non hanno problemi con la giustizia. L’arma usata per ferire L.D. non è stata ancora ritrovata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico