Italia

Maturità: Svevo, muro di Berlino e Facebook. Domani la seconda prova

 Il Ministro della Pubblica Istruzione Maria Stella Gelmini ha mantenuto le promesse semplificando le tracce che, questa mattina, gli studenti che hanno svolto l’esame di Stato.

Tracce più brevi, titoli più semplici e soprattutto pochi allegati a cui far riferimento in modo tale che i ragazzi abbiano potuto arrivare più velocemente al cuore del tema. Sei ore di tempo con il solo uso del dizionario di lingua italiana per lo svolgimento delle tracce.

Il tema di letteratura era incentrato sulla prefazione de “La Coscienza di Zeno” di Italo Svevo che ha sbaragliato le ipotesi che davano in pole position Dante Alighieri. I versi del poeta fiorentino però sono stati uno riferimenti, con Catullo, Leopardi e Cardarelli, per chi ha scelto di cimentarsi con la redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale nell’ambito artistico letterario. L’altro ambito, quello socio-economico riguardava, invece, “Il 2009: anno della creatività e dell’innovazione, una traccia scelta e favorita anche dalla “Proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio relativa all’Anno europeo della creatività e dell’innovazione”. L’ambito storico-politico, corredato di fotografie, verteva su “L’origine e gli sviluppi della cultura giovanile”. Infine un argomento molto vicino, nell’ambito tecnico- scientifico, all’universo dei maturandi: “I social network, insieme a internet e ai new media”. Per la traccia di storia è stata scelta la celebrazione dell’anniversario dei 150 anni dell’unità d’Italia, che avverrà nel 2011, mentre il tema classico era in riferimento all’abbattimento del muro di Berlino che, quest’anno, compie 20 anni.

Archiviata il tema d’italiano, uguale per tutti gli istituti superiori, domani si ricomincia con la seconda prova che consiste per i licei classici nella versione di latino, per gli scientifici nel compito di matematica e per i linguistici nella prova di lingua straniera. A scelta tra geometria, architettura o prospettiva per i licei artistici. possono essere oggetto di verifica da parte della commissione, a seconda delle scuole. All’agrario si cimentano con l’estimo rurale e il diritto agrario, mentre i geometri si occupano di tecnologia delle costruzioni. L’informatica è l’ostacolo per gli studenti degli istituti tecnici commerciali per programmatori, come per gli studenti degli istituti tecnici industriali informatici. Gli istituti tecnici industriali affrontano la prova di progettazione, il disegno e la programmazione industriale. Infine l’istituto industriale metallurgia con la prova sulla lavorazione dei metalli, l’istituto turistico con un test di tecnica turistica, gli istituti professionali odontotecnici con il quiz di gnatologia (studio fisiologico e patologico delle funzioni della mandibola), i tecnici dell’edilizia con la prova sulle tecnologie delle costruzioni e sulle elaborazioni grafiche delle stesse e, infine, gli ottici devono invece sostenere una prova di laboratorio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico