Italia

I talebani minacciano il Papa: “No proselitismo religioso o gravi conseguenze”

Papa Benedetto XVIROMA. Arrivano, attraverso un sito web, nuove minacce a Papa Bendetto XVI da parte dei talebani.

Gli estremisti islamici combattono il proselitismo religioso in Afghanistan e esortano i musulmani afgani a resistere ai tentativi di conversione. Il messaggio è chiaro sul sito web alemarah1.org: “No al proselitismo religioso o si scateneranno gravi conseguenze”. “L’Emirato islamico in Afghanistan chiede al papa cristiano Benedetto XVI di impegnarsi per impedire che le sciocche e irresponsabili azioni dei crociati turbino i sentimenti dei ribelli musulmani, senza attendere le conseguenze di una severa reazione. – si legge nel testo, tradotto in inglese dall’edizione in arabo del sito web – I talebani esortano con forza i mujaheddin, gli studiosi e tutti i circoli religiosi a controllare le attività degli invasori e dei crociati, e a non permettere – conclude il comunicato – a nessuno di fare proselitismo con le religioni abolite, eccetto quella islamica”.

La rabbia dei talebani è stata scatenata da alcune immagini, trasmesse dall’emittente araba Al Jazira, in cui si vedevano alcuni soldati americani, di servizio a Bagram, con una pila di Bibbie tradotte nelle due lingue locali. L’Esercito Usa, dopo la diffusione delle immagini, ha ribadito che è “proibita alle truppe qualunque attività di proselitismo religioso e le bibbie sono state confiscate e distrutte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico