Caserta

Bill Goodson ospite al centro danza Arabesque

Bill Goodson CASERTA. Intensa l’attività tersicorea proposta dall’Associazione Arabesque, nel quadro della promozione culturale della danza a Caserta, che vede impegnati importanti esponenti della danza classica, jazz-funky e contemporanea.

Il seminario con Bill Goodson che si svolgerà a Caserta da venerdì 17 a domenica 19 aprile, è rivolto ad allievi di livello avanzato che vogliono perfezionare o ampliare il loro bagaglio culturale in ambito coreutico. Il noto coreografo e danzatore americano, in questo periodo impegnato nella trasmissione “Chiambretti Nigth”, oltre a tenere una lezione tecnica mirante ad un approfondimento formativo, giungerà alla creazione di brevi coreografie originali ed inedite. L’arte della danza si porrà come espressione fisica, linguaggio del corpo in movimento, per aprire nuovi orizzonti alla sensibilità dei giovani verso l’arte e al culto del bello in senso lato.

Californiano, Bill Goodson è stato il coreografo di grandi artisti come Jackson five, Michael Jackson, Paula Abdul, Diana Ross, Jasmine Guy, Steve Winvood e Gloria Estefan e per molti anni ha curato le coreografie del Moulin Rouge di Parigi. E’ stato docente di scuole come la Edge Performing arts – Dupree Dance Academy di L.A., Studio Harmonic di Parigi, Ballet Academien di Stoccolma e la Broadway Dance Center di Tokio. Coreografo delle trasmissioni Rai “Torno Sabato” di G. Panariello nel 2001, “La Bella e la Bestia” di Lucio Dalla e Sabrina Ferilli, ” Numero di Pippo Baudo e Paola Barale nel 2002, “Torno Sabato ” ediz. 2003 e 2004, “Il Cielo è sempre più blu” di Giorgio Panariello e il Tour italiano di Renato Zero. Le innumerevoli esperienze artistiche hanno permesso a Bill Goodson di creare uno stile personale che innesta nella sua cultura nera svariate espressioni della danza. “L’obiettivo di quest’anno, ci spiega la direttrice artistica del centro danza Arabesque, Annamaria Di Maio, è avvicinare i danzatori ai più svariati linguaggi della danza, affinché ognuno possa trovare quello più consono alle proprie attitudini artistiche e fisiche ed alla propria espressività”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico