Gricignano

Il Comprensivo “Pascoli” a Exposcuola ’08

Guido Della GattaGRICIGNANO. Continuano le avventure creative dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” di Gricignano che hanno portato le loro performance artistiche a Exposcuola ‘08, il salone del confronto tra le proposte formative dell’Europa e del Mediterraneo.

Ad aprile dello scorso anno scolastico, nell’ambito di un percorso per l’eccellenza del Pon “Competenze per lo sviluppo”, 13 alunni avevano partecipato alla staffetta di scrittura creativa organizzata da Exposcuola ‘08: ciascun istituto coinvolto aveva il compito di redigere uno dei capitoli di un libro dal titolo “Il viaggio di acqua e delle sue sorelle”, in tema con l’esposizione di quest’anno dedicata all’acqua, all’ambiente e al rispetto delle risorse rinnovabili.

i ragazzi della 'Pascoli' si esibiscono a Exposcuola '08Il 6 novembre i piccoli autori sono stati invitati a presentare il proprio lavoro al Village Exposcuola ‘08, presso il Campus Universitario delle Scienze di Baronissi (Salerno). Qui si sono esibiti in una performance di musica e danza: Guido della Gatta, che ha tradotto in musica il capitolo, ha accompagnato con la chitarra la coreografia delle ragazze che hanno danzato con i nastri. Gli altri componenti del gruppo, tra cui l’illustratore, hanno realizzato la documentazione fotografica e le riprese video, che diventeranno un cortometraggio. Gli alunni sono stati accompagnati dalla prof.ssa Patrizia Gallo, tutor del percorso, dal professor Angelo Bizzarro e dal dirigente scolastico professoressa Enza Di Ronza, oltre che dai genitori.

“L’idea di trasporre in musica e movimento il Viaggio di acqua e delle sue sorelle è stata una scelta vincente e avvincente, fuori dagli schemi: le note di Guido e le onde dei nastri azzurri delle ragazze ci hanno affascinato. – dichiara il dirigente scolastico Di Ronza – Inoltre, il volume pubblicato da Exposcuola sarà disponibile per Natale. Ovviamente, la scuola provvederà alla divulgazione delle copie”.

Che cos’è Exposcuola?

Exposcuola è un appuntamento unico nel suo genere sul panorama nazionale. Il Salone ha la finalità di mettere a confronto i sistemi formativi e determinare l’ottimizzazione dell’offerta scolastica attraverso la formazione di docenti e dirigenti, il trasferimento di buone pratiche, l’implementazione del rapporto scuola territorio e ogni altra utile azione che ha l’obiettivo di rendere la scuola sempre maggiormente snodo imprescindibile per la qualificazione dei tempi e degli spazi della contemporaneità. Temi centrali di questa nona edizione di Exposcuola l’acqua, l’ambiente e l’esigenza planetaria di organizzare una relazione con le risorse della Terra, più in grado di sentire la grandiosità di una prospettiva che sarà civile e libererà il futuro solo se sapremo tutelare il nostro attorno.

Il Salone è rivolto precipuamente alle scuole di ogni ordine e grado e si è tenuto anche quest’anno nei prestigiosi spazi del Campus Unisa delle Scienze di Baronissi (Salerno) che ospita, come di consueto, il Village Exposcuola: un’area strutturata di 10.000 mq in cui arte, scienza, filosofia, chimica, geografia, matematica e, più in generale, l’insieme dei saperi dialogano nei quattro giorni dell’azione coinvolgendo in un confronto attivo le scuole, le parti sociali, gli Enti Locali, le imprese, le istituzioni e quanti guardano al contesto della formazione come al sistema cui riferirsi per crescere e determinare in continuità l’equilibrio sociale nell’era della globalizzazione.

La visita a Exposcuola è un’attività istruttiva che si compone su più azioni tra cui si evidenziano: la fruizione delle offerte in esposizione nei Padiglioni del Village; le attività laboratoriali, le lezioni magistrali, l’incontro con personalità della cultura nazionale e internazionale, l’animazione dell’area eventi con i personaggi della musica, del cinema e della televisione oltre che con i Premi Internazionali Exposcuola ’08; un percorso di formazione per docenti e dirigenti, e tante altre innumerevoli attività tutte finalizzate a porre in evidenza il valore aggiunto dei saperi e della conoscenza. Con l’edizione di quest’anno l’offerta di Exposcuola si è arricchita ulteriormente con tante iniziative che connotano un modello innovativo del fare scuola. Format come, per esempio, la Staffetta di Scrittura Creativa, gli Avamposti della Legalità, i Diverti Esperimenti della Scienza e le proposte di creatività delle Accademie di Belle Arti Italiane in Exposcuola enucleano in una dimensione di scambio finalizzata a rendere al corpo docente ulteriori strumenti didattici e a stimolare negli studenti e tra le nuove generazioni quella curiosità e quegli stimoli fondamentali per l’educazione e l’acquisizione di saperi e competenze.

Exposcuola è un appuntamento irrinunciabile, dunque, per le scuole e le entità sociali che comprendono la rilevanza di affermare un sistema formativo in cui innovazione e identità assurgono al ruolo di capisaldi su cui costituire un fare scuola sempre più sostanzialmente stimolante per le nuove generazioni e sempre più corrispondente al bisogno di civiltà di questo terzo millennio.

Staffetta di Scrittura Creativa

Entusiasmare alla scrittura favorendo il confronto e la condivisione di pensieri e parole. Questo il fine dell’attività che Exposcuola propone da cinque anni con successo e che quest’anno ha come tema l’acqua. Due le tipologie: Raccontiadiecimilamani e Ping-Pong Stories. La staffetta di scrittura creativa è un percorso creativo itinerante che coinvolge gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e i loro docenti che, nel ruolo di coordinatori del progetto, scelgono tutti insieme il titolo finale dell’opera. E proprio come in una staffetta, partendo dal primo capitolo redatto da una scuola, la forza delle parole attraversa le città italiane ed estere passando di scuola in scuola fino alla redazione del capitolo finale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico