Italia

Contratto statali, tutti dicono ‘Si’ tranne la Cgil

Renato BrunettaROMA. No della Cgil al rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per il biennio economico 2008-2009, illustrato questa mattina dal presidente dell’Aran ai sindacati.

Via libera, invece, da Cisl, Uil e Ugl, oltre all’adesione “con riserva” di Confsal, Cse e Usae. Il ministro Renato Brunetta sottolinea, comunque, che il testo è aperto “ad ulteriori adesioni”. “Da gennaio – spiega Brunetta – ci saranno sei miliardi in più nelle tasche dei lavoratori del pubblico impiego. A dicembre, inoltre, sarà pagata con la tredicesima l’indennità di vacanza contrattuale pari a 100-110 euro per il 2008”. Da Brunetta anche un messaggio indirizzato alla Cgil: “Il loro no significa non accettare il quadro economico esistente, vorrebbe dire nulla in busta paga per molto tempo. E mi auguro che non sia questo che voglia”. A replicare il leader del maggiore sindacato italiano, Guglielmo Epifani: “Le risorse sono troppo basse e non c’è chiarezza sulla restituzione dei soldi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico