Caserta

Cerreto (An) propone un Patto per la Legalità

Marco CerretoCASERTA. Marco Cerreto, vicepresidente di An verso il Pdl, esprime la propria soddisfazione per la massiccia operazione senza precedenti posta in essere dal governo Berlusconi contro la camorra nel casertano.

“L’impiego di circa 500, tra polizia e carabinieri, e la decisione del ministro dell’Interno Maroni di inviare anche 500 parà della Folgore, passati in rassegna ieri alla Reggia dal ministro della Difesa La Russa, costituiscono la risposta più forte che il governo poteva dare da subito”, afferma Cerreto. “Se a questo aggiungiamo – continua l’alleanzino – l’impegno della magistratura inquirente che ha disposto più di 100 provvedimenti di custodia cautelare, tra cui anche quattro presunti killer della strage di Castel Volturno, ci si rende conto che siamo di fronte finalmente ad un’offensiva tale da far tornare in mente i vespri siciliani e la lotta alla mafia”. Tuttavia, Cerreto ritiene che l’azione del governo e della magistratura vada affiancata da una serie di azioni da parte delle istituzioni locali. “Il clima di interesse mediatico sull’azione di governo in Terra di Lavoro – afferma Cerreto – deve spronare anche le istituzioni locali a fare la loro parte, per dare il colpo definitivo ai clan, contribuendo a creare quel clima di senso del bisogno di legalità diffusa e partecipata che la nostra provincia deve raggiungere se vogliamo sconfiggere non solo la camorra ma anche la cultura del malaffare”. E qui Cerreto propone il “Patto per la Legalità” tra enti locali, provincia, sindacati, organizzazioni professionali, Camera di commercio, associazioni, volontariato, per compiere “una rivoluzione culturale nel casertano, proprio ora che vi è la massima attenzione mediatica sul tema che, lo sappiamo, non rimarrà in eterno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico