Caserta

Una manifestazione per celebrare i 150 anni della costituzione di Ferdinando II

Ferdinando II di BorboneCASERTA. Celebrazione dei 150 anni della sua costituzione ad opera di Ferdinando II° di Borbone.

Un’interessantissima manifestazione culturale che il Circolo Nazionale di Caserta ha programmatoper celebrare i 150 anni della sua costituzione da parte di Ferdinando II° di Borbone nel 1858, il 4 ed il 9 ottobre, corredata da una impressionante mostra sul brigantaggio del caporale Alessandro Romano ed un suggestivo cortometraggio del regista Mauro Caiano con sceneggiatura della studiosa meridionalista Marina Salvadore. La manifestazione del 04 ottobre si terrà presso l’Aula Consiliare dell’Ente Provincia di Caserta, in Corso Trieste, alle 9.30 in considerazione della contemporaneità del Raduno Nazionale degli immigrati programmato proprio per la stessa giornata a Caserta che comporterà sicuri disagi di viabilità. La sfilata in uniforme militare d’epoca seguirà il seguente percorso: Piazza Dante-Circolo Nazionale – Corso Trieste-Ente Provincia (1° sosta) – ritorno per Via Mazzini – Via Redentore – Piazza Ruggiero (2° sosta) Piazza Duomo – Via San Carlo – Via Colombo – rientro su Corso Trieste – Piazza Dante-Circolo Nazionale (3° sosta). Le soste saranno caratterizzate dallo scambio formale dei gagliardetti con gli Enti patrocinanti accompagnati da spari a salve. Le conferenze con il giornalista Gigi Di Fiore che presenterà anche il suo lavoro “Controstoria dell’unità’ d’Italia”. L’evento del 9 ottobre vedrà la presenza del dottor Pompeo De Chiara, Presidente dell’Associazione Culturale Borbonica di Caserta, e del professor Vincenzo Gulì, Vice-presidente Movimento Neoborbonico, i quali cercheranno di dare delle risposte ai dubbi che caratterizzarono quello infausto periodo e cioè: “Quale fu il prezzo pagato dal Sud per l’indiscussa ed indiscutibile Unità italiana?”; “A spingere i Savoia ad invadere, senza alcuna dichiarazione di Guerra, il Sud Italia, furono solo motivi ideologici?”; “Il Sud Italia era veramente in condizioni di povertà assoluta e di sottomissione alla tirannide dei Borbone Due Sicilie?”; “Cosa successe dopo il 1860 quando i nuovi poteri massonico-finanziari del Nord Italia ne decretarono la fine politica?”; “Perché per sedarealcuni Briganti il nuovo Monarca sabaudo impiegò circa 120mila soldati per quasi dieci lunghi anni?”; “Garibaldi fu davvero l’Eroe dei due Mondi?”; “Quali sono state le ombre del Risorgimento italiano?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico