Villa Literno

Pronto il primo numero del Giornalino dei Ragazzi

VILLA LITERNO. Giovedì 10 luglio sarà presentata l’apertura del progetto Capsda (Centro di accesso pubblico ai servizi digitali avanzati): nella Biblioteca sono presenti 6 postazioni, di cui una per non vedenti, con dispositivi input/output in linguaggio Braille.

Negli stessi giorni, sarà stampato il numero “zero” del giornalino fatto da ragazzi e per i ragazzi nell’ambito delle iniziative attivate dalla Biblioteca Comunale “Dionigi Iannone” di Villa Literno. La testata si chiamerà “L’idea – notizie da Villa Literno”. Tutto il lavoro è stato condotto direttamente dal gruppo di redazione, composto da una decina di ragazzi liternesi, dagli 11 ai 13 anni. Dal nome alla struttura del giornale, dalla scelta degli articoli alla loro collocazione in pagina, tutto è deciso dai piccoli redattori. Il funzionario responsabile della Biblioteca Ortensio Diana, insieme ai collaboratori, Marta Del Villano e Salvatore Ferrazzano, oltre all’addetto stampa Pietro Cuccaro, stanno guidando l’attività dei giornalisti in erba, agevolandone il fluire delle idee; tutto è però originale e genuino. Nel primo numero, una prova generale in attesa che i ragazzi prendano confidenza con il mezzo, si parlerà delle iniziative estive e dei problemi che affrontano i cittadini liternesi, dai cani randagi al caldo; non mancano pagine leggere, su musica e poesia. Dal prossimo numero, anche grazie ai computer Capsda, si potrà lavorare speditamente. Ovviamente l’iniziativa è aperta a nuove adesioni, con l’intento di occupare in modo costruttivo le giornate estive dei ragazzi i quali, liberi dagli impegni scolastici, rischiano di perdere il loro tempo nei bar o davanti ad uno schermo. “In questo modo – spiega il funzionario Ortensio Diana – potranno invece coltivare un hobby costruttivo e contemporaneamente accrescere la loro cultura, in quanto la Biblioteca si presta ad effettuare ricerche e approfondimenti sugli argomenti che potranno essere oggetto di articolo giornalistico”. Obiettivo nemmeno tanto velato è quello di porre sempre più la struttura di via Chiesa come costante punto di riferimento per la vita dei giovani di Villa Literno: un luogo dove il sapere non viene solo archiviato, ma condiviso e quindi sempre disponibile a tutti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico