Italia

16 giugno 1963: Valentina Tereskova, prima donna nello spazio

Valentina Vladimirovna TereskovaAccadde Oggi.Orfana di guerra, sua padre era un carrista perito durante la seconda guerra mondiale, Valentina Vladimirovna Tereskova, nata a Bol’soe Maslemnikovo, il 6 marzo del 1937, diventa il 16 giugno del 1963 la prima donna nello spazio, andando a pareggiare il conto al maschile che il suo compagno Yuri Gagarin aveva aperto con il sesso maschile.

Un doppio primato che brucerà e non poco ai “colleghi” americani, arrivati successivamente in tutte e due i campi. A soli 19 anni è una capace paracadutista, entrerà nella scuola per cosmonauti nel 1962. Lanciata dal cosmodromo di Bajkonour a bordo della Vostok 6, restò nello spazio per tre giorni, secondo alcuni, continuando sempre a vomitare, effettuando ben 49 orbite terrestri. Per Caika “gabbiano”, questo il nome di “battaglia” scelto, scesa a terra il 19 giugno a Novosibirsk e successivamente portata in trionfo a Mosca, fu un successo senza precedenti. Nello stesso anno sposò Andrijan Nikolaev, altro astronauta russo della Vostok 3. Diventa ingegnere e viene anche eletta nel Soviet supremo nel 1996. Nel 1971 la ritroviamo componente del Comitato Centrale del Partito Comunista . Una delle valli della luna porta il suo nome “valle Tereskova”. Bisognerà attendere il 1982 per vedere un’altra donna, anche lei sovietica, nello spazio: si tratta di Svetlana Savitskaya che, in una seconda missione nel 1984, sarà la prima donna a passeggiare nello spazio. Il primato statunitense spetta invece a Sally Ride che partecipa alla missione Shuttle nel 1983. Le donne come gli uomini, americane e sovietiche hanno pagato il loro forte tributo in vite umane per la scoperta dello spazio, sia con la missione Mercury, che con alcune missioni segrete sovietiche dove, è ormai dato per certo, vi furono incidenti mortali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico