Teverola

Caiazzo (Margherita) accusa Lusini: “Un amante del cemento armato”

Caiazzo mostra lo stato vergognoso in cui versa la sua stradaTEVEROLA. Si è sostituito all’amministrazione ed ha costruito la fogna nella strada dove abita. Parliamo di Carmine Caiazzo, dirigente cittadino della Margherita, che lancia pesanti accuse all’indirizzo del sindaco Biagio Lusini e della sua coalizione di governo.

“E’ con preoccupazione – afferma Caiazzo – che da dirigente cittadino della Margherita e oggi aderente al Partito Democratico noto il disastro che sta portando avanti questa amministrazione che pensa solo alla divisione del potere e non agli interessi dei cittadini. E’ ormai risaputo che a Teverola vi è la corsa incoraggiata da questa amministrazione all’ultima concessione edilizia in attesa del nuovo Puc (Piano urbanistico comunale) che bloccherà questo scempio tra 6-7 mesi. Il sindaco spera con queste operazioni e con la zona commerciale, che parte di fronte al cimitero di Teverola ed arriva quasi vicino all’area Indesit, di assicurarsi la propria rielezione puntando tutto il suo impegno a costruire, costruire, costruire, quasi come se Teverola fosse diventato un immenso mattone. La gente ha capito che al di là del mattone non c’è nulla, non un progetto politico, non un’attività culturale, non un impegno di lungo respiro ma solo un amministratore come il sindaco che, come Attila, dove passa non fa crescere più l’erba ma solo cemento, facendo lievitare la popolazione di Teverola con densità cinesi. Io stesso, infatti, mi considero novello abitante della Cina tanto che sono le concessioni che hanno duplicato il numero di residenti nella città. L’ultimo dato è di 12914 abitanti. Il sindaco – continua il diellino – non pensa nemmeno ai servizi più elementari ed io che abito in una strada, e cioè in via II Dietro Corte IV Traversa, la vedo piena di fango quando piove e senza asfalto da oltre 30 anni. A questo sindaco, che definirei amante del cemento armato, voglio dire che il sottoscritto, a sue spese, ha costruito anche la fogna, cosa che la sua amministrazione, in circa 14 anni di governo, non ha mai fatto”. Caiazzo affronta anche il problema che vi è tra la Margherita, schierata all’opposizione, e i Ds, a cui appartiene proprio il sindaco Lusini. L’unione dei due partiti, a Teverola, è infatti da considerare improbabile visto lo scontro in atto. “Ci apprestiamo a votare per il coordinatore cittadino del Pd – afferma Caiazzo – ed io sono riuscito a convincere la maggioranza degli iscritti dell’ex area Margherita che con un candidato espresso dall’amministrazione non si può colloquiare, visto la distruzione che la stessa creato nella nostra città”. “Pertanto, – conclude – caro sindaco, si avvicina la resa dei conti, prima le Primarie del Pd per il coordinatore cittadino e poi le Comunali, vedrai che la gente ha capito quale sfascio stai provocando. Io da cittadino continuerò a segnalare i tuoi errori che per una persona civile sono politicamente degli ‘orrori’. Un consiglio: fai presto dimettiti, salverai te stesso e Teverola”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico