Caserta

De Rosa (PdCi) invoca l”unità della Sinistra anche a Caserta

Luca De RosaCASERTA. Il responsabile regionale ambiente e territorio dei Comunisti Italiani, Luca De Rosa, critica la mancata costituzione in provincia di Caserta de “La Sinistra-L’Arcobaleno”.

“Gli stati generali di Roma dell’8 e 9 dicembre sono stati un evento importante per il popolo della sinistra. Finalmente un percorso unitario a sinistra parte dalla costruzione dei contenuti ed attraverso un processo largo e partecipato. Anche qui in provincia di Caserta vi sarebbe l’esigenza immediata di avviare sul nostro territorio, con le nostre genti, questo percorso di costruzione unitaria e partecipata. Ad oggi tocca però constatare che la forza entusiasmante e propulsiva degli stati generali di Roma si disperde qui meramente in sterili e dannosi posizionamenti dei gruppi dirigenti dei quattro partiti promotori; non si avvia quindi quel necessario lavoro di costruzione del dibattito, della discussione, della partecipazione che consenta ilvitale ‘rimescolamento’ del quadro politico che sin qui la direzione dei partiti della sinistra ha rappresentato in modo sicuramente insufficiente ed inadeguato. La scelta del Consigliere Provinciale Vincenzo Mataluna di voler rappresentare in Consiglio Provinciale invece proprio questa istanza unitaria e di mettere a disposizione il proprio ruolo istituzionale come strumento al servizio dell’intero movimento della sinistra apre in maniera forte, efficace e simbolica alle necessità dell’oggi. La sua positiva iniziativa dovrebbe essere colta immediatamente dai gruppi dirigenti e dal popolo tutto della sinistra per avviare con la necessaria lena e determinazione il nostro nuovo percorso. Il tempo urge: le condizioni drammatiche della nostra gente affogata dall’immondizia e dalla precarietà lavorativa e di vita, ci chiedono risposte decise ed immediate. Le liturgiche e sterili schermaglie degli attuali gruppi dirigenti dei partiti della sinistra sono per questo processo solo un ostacolo da rimuovere immediatamente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico