Campania

“Storie del Sud”, al via la rassegna letteraria

Ivan CotroneoMADDALONI-CAPUA (Caserta). Quattro grandi autori italiani per quattro intense storie del Sud: sono questi gli ingredienti della rassegna di incontri letterari dal titolo “Storie di Sud”, organizzata dall’associazione culturale Architempo, Libreria Guida Capua e dalla Biblioteca comunale di Maddaloni.

Dall’ironia della strampalata famiglia di Peppino, tratteggiata con leggerezza e poesia dall’abile penna di Ivan Cotroneo, al mistero che avvolge la morte di un grande tenore trovato assassinato in un camerino del Teatro San Carlo sapientemente raccontato nel giallo del bravo Maurizio De Giovanni (che diventerà presto una fiction prodotta dalla Fandango), dalla saga tutta al femminile ambientata in Lucania del Premio Campiello 2007, Mariolina Venezia, alla storia fiabesca e commovente scritta dalla giovane e talentuosa Lucrezia Lerro. Una rassegna letteraria, che si terrà presso la Biblioteca comunale di Maddaloni in via S. Francesco d’Assisi, decisamente interessante e di grande spessore, che ancora una volta vede alcune delle realtà culturali più dinamiche del territorio, lavorare in sinergia per offrire il meglio del panorama editoriale italiano.

Si inizia giovedì 6 dicembre, alle ore 18, quando, introdotto dalla giornalista Daniela Volpecina, lo scrittore napoletano Ivan Cotroneo parlerà delle storie delicate e divertenti di una famiglia speciale nella Napoli degli anni ‘70, viste però attraverso gli occhi del piccolo Peppino. Un romanzo divertente e commovente, brillante e tenero, “La kryptonite nella borsa” (Bompiani), terza fatica letteraria dello scrittore, è l’affresco di una famiglia un po’ “scombinata”, in cui la madre va in depressione dopo aver scoperto che il marito la tradisce usando come alcova la Fiat 850 blu avion, mentre la nonna Carmela cuce pantaloni a zampa d”elefante e accorcia minigonne, e il nonno Pasquale alleva in casa una nidiata di pulcini che sottopone a torture d”amore. Angelo custode sui generis sarà, per Peppino, Gennaro, che crede di essere Superman e va in giro con una mantellina rosa da parrucchiere sulle spalle. Le letture saranno affidate alla bravissima attrice Margherita Di Rauso.

Venerdì 7 dicembre, alle 21, Ivan Cotroneo sarà ancora ospite a Capua, nell’accogliente caffè-ristorante Ex Libris di Palazzo Lanza, per una serata davvero speciale. Dopo aver chiacchierato del suo “La kryptonite nella borsa”, Cotroneo passerà dalla poltrona alla consolle: gli anni ’70, infatti, che fanno da sfondo alle vicende della famiglia Sansone, protagonista del romanzo, ritornano come colonna sonora per festeggiare i 30 anni di un film che ha fatto la storia: “La febbre del sabato sera”. Nel dicembre del 1977 il film La febbre del Sabato Sera, infatti, uscivain tutte le sale del mondo, e non poteva dimenticarlo l’ass. cult. Architempo, consolidato motore degli eventi di Palazzo Lanza, luogo simbolo della provincia di Caserta di un nuovo modo di intendere la cultura e il divertimento, voci per tradizione contrapposte ma che qui sembrano finalmente andare d’accordo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico