Campania

Portico, l”assessore Vaiano interviene sulle lottizzazioni

Portico di CasertaPORTICO DI CASERTA (Caserta). In riferimento alla situazione della lottizzazione delle zone C1 e C2 (Scampia e Campo Sportivo) l’Amministrazione comunale, tiene a far sapere, che il percorso normativo non è stato mai di semplice attuazione.

In una rapida cronistoria si parte dall’approvazione del Prg pubblicato su Burc 16.02.2004. “E’ appena il caso di ricordare – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Pietro Vaianoche la nostra Giunta si è insediata nel giugno del 2004. Subito dopo, con deliberazione consiliare n.69 del 30.11.2005, fu approvato il regolamento attuativo per le zone C1 e C2. Poi, sulla scorta di ulteriori deliberazioni, regolamento edilizio e normative tecniche di attuazione del Prg vigente, furono invitati, a mezzo comunicati stampa e manifesti murali, i proprietari delle zone da lottizzare a presentare entro novanta giorni, un progetto di lottizzazione delle aree stesse; dopo questo termine sarebbe stata approvata la procedura di lottizzazione d’ufficio. Il 5 ottobre 2005 con prot.7981 fu chiesto il permesso per il Pua (Piano Urbanistico Attuativo). Fu così che i cittadini – aggiunge Vaiano – presentarono la proposta di lottizzazione (prot.6553/06) riguardante l’intera area suddivisa in tre comparti a cui furono integrate altre documentazioni sulle indicazioni della Giunta provinciale. Si procedette a questo punto all’esame definitivo della lottizzazione. Ebbene, bisogna sapere che a tuttoggi 33 proprietari dei terreni in zona C1 e C2 non hanno sottoscritto quel progetto dei privati stessi. In data 7.12.2007 con lettera prot. 8746-8748-8749 si invitavano, a termine dell’art. 7 del reg.di attuazione delle zone C1-C2, i non aderenti ad ufficializzare la propria posizione con un termine di 15 giorni, dopo di che si sarebbe proceduto al di la della loro volontà”. Le difficoltà incontrate nell’iter lottizzativo sono così ben chiare a fronte oggi di un parere tecnico certamente favorevole, ma la Giunta regionale (Del.834/06.2007), per tutte le aree interessate, ha chiesto ai privati di produrre una Vas (valutazione ambientale strategica) insieme ad un nulla-osta dell’Autorità di Bacino. E per questo se ne è incaricato l’assessore Viano direttamente presso gli organi competenti al fine di agevolare i cittadini. L’assessore Vaiano risponde così in modo esaustivo al presunto blocco delle lottizzazioni, dimostrando il suo quotidiano impegno politico-amministrativo nel rispetto dei diritti dei cittadini. “Solo chi non è convinto dell’approvazione della lottizzazione – ha commentato Pietro Vaiano – non ne conosce il percorso e le tante difficoltà. Il carteggio è stato sempre disponibile a tutti, cittadini, tecnici e consiglieri con incarichi diversi dal mio”. “Quello che ci ha sempre caratterizzato – ha commentato il sindaco Carlo Piccirillo – è la gestione della cosa pubblica in trasparenza ed operatività. Quando si lavora i risultati arrivano, ma quando si parla tanto per parlare, senza rimboccarsi le maniche, anche la semplice conoscenza dei fatti diviene materia occulta capace di far gridare al lupo.. al lupo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico