Aversa

Rifiuti, l”Osservatorio incontra il sindaco Ciaramella

Domenico Ciaramella AVERSA. Questa mattina una delegazione dell’Osservatorio cittadino sull’emergenza rifiuti, guidata dal portavoce Domenico Rosato, ha incontrato il primo cittadino Domenico Ciaramella per fare il punto della situazione e presentare una serie di proposte concrete.

Prima della discussione è stato consegnato a Ciaramella il dvd-video dell’intervento di Antonio Marfella accompagnato da una serie di grafici sui livelli di inquinamento del nostro territorio. Il sindaco, nella prima parte dell’incontro, ha illustrato gli interventi che il comune sta portando avanti “per avviare una seria raccolta differenziata spinta”, che sarà predisposta dal consulente che lo stesso comune nominerà entro la fine dell’anno. Il sindaco Ciaramella ha dato come termine ultimo il mese di giugno, oltre il quale si inizierà a parlare di ennesimo fallimento. In quella data dovrebbe andare a regime il funzionamento del sito di compostaggio di San Tammaro, grazie al quale si riuscirà a differenziare il 45% circa di immondizia. L’Osservatorio, dopo aver espresso i propri dubbi sull’esito della riunione dei sindaci, svolta nella serata di mercoledì presso l’aula consiliare del Comune di Aversa, ha chiesto e ottenuto la possibilità di organizzare, sulla scorta di quanto già avviene nel Comune di Acerra, una raccolta autonoma di vetro, carta, lattine e plastica, materiali che saranno raccolti e consegnati alle aziende operative nel settore. In merito a questo punto le parti hanno deciso di aggiornarsi e si rincontreranno tra una decina di giorni, alla presenza dell’esperto che sarà nominato il 27 dicembre. L’Osservatorio ha anche proposto di dare un segnale concreto per avviare quel passo fondamentale, che è rappresentato dalla riduzione della produzione dei rifiuti. Nei prossimi giorni sarà diramato un avviso pubblico a nome dell’amministrazione, che invita la cittadinanza a evitare gli imballaggi inutili, a partire dai pacchetti natalizi ed a ridurre quanto più possibile materiali al momento non riciclabili. Pur apprezzando estremamente l’impegno preso dal sindaco di Aversa, l’Osservatorio ribadisce totale dissenso alle politiche di malagestione dei rifiuti, a partire dall’azienda preposta alla raccolta ed alla gestione, sino agli amministratori ed alle strutture che in 15 anni di emergenza non hanno mosso dito se non per la mera speculazione economica, così come ampiamente ribadito anche dal sindaco in persona. In occasione della prossima riunione dell’osservatorio, che si terrà alle ore 20.00 di giovedì 27 dicembre, si discuterà sulla continuazione dei progetti che vedono l’osservatorio in prima linea sulla problematica rifiuti. L’Osservatorio invita tutte le persone e i soggetti politici e non che hanno dimostrato la loro sensibilità e la loro disponibilità, a partecipare in massa: “E’ il momento di unire le forze e assolutamente non di creare altre sovra strutture. Solo insieme si può portare avanti un discorso serio, concreto e soprattutto indipendente”. Infine, l’Osservatorio parteciperà con uno spezzone aversano alla manifestazione regionale contro il Nuovo Piano di Rifiuti voluto dal commissario Pansa, che vedrà riempire le strade di Napoli con tutte le realtà e le comunità interessate al problema. L’appuntamento è previsto per le ore 10 presso la stazione di Aversa per partire tutti insieme e raggiungere il corteo che partirà alle ore 10.30 da Piazza del Gesù, Napoli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico