Italia

Schede elettorali ritrovate in cassonetti dell”Olimpico

ma per l'azzurro Fontana la questione è ROMA. 27 scatoloni pieni di schede elettorali votate, riguardanti le elezioni amministrative del 2001, sono state trovate ieri sotto la curva nord dello stadio Olimpico di Roma, durante i controlli pre-partita di Roma-Juventus.

Gli scatoloni, rinvenuti dagli agenti del commissariato Prati, erano all’interno di due cassonetti per la raccolta differenziata, uno per la carta, di colore bianco, l’altro per la raccolta multimateriale, di colore blu. Si tratta di schede relative al ballottaggio per l’elezione del presidente del XII municipio di Roma, svoltasi nel maggio 2001 nell’ambito delle amministrative che in Italia si tennero assieme alle politiche per Camera e Senato. Il materiale è stato trasferito presso il commissariato Prati, oggi la Procura aprirà un fascicolo d’inchiesta. Probabilmente le schede sono state gettate nei contenitori la sera prima, quando i cassonetti vengono posizionati sotto la curva. Forse qualcuno ha pensato di sbarazzarsene nella confusione dello stadio ma non ha fatto pensato ai controlli della polizia.

Gregorio FontanaIntanto,il capogruppo di Forza Italia alla Giunta per le Elezioni della Camera, Gregorio Fontana, recatosi personalmente al commissariato Prati dopo la notizia, considera “ridimensionata” la portata delle schede ritrovate, visto che queste sono relative al voto amministrativo e non per il Parlamento. Ricordiamo che è in corso una verifica da parte della Giunta sull’esito delle elezioni politiche del 2006. Per Fontana sono da tempo definiti tutti i procedimenti relativi ai ricorsi proposti verso le operazioni elettorali delle ultime amministrative di Roma e, pertanto, le amministrazioni preposte possono avviare allo scarto delle schede. Occorrerà comunque indagare su chi aveva la responsabilità di portare al macero tale materiale e non lo ha fatto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico