Sant’Arpino

Emergenza incendi – Il Consigliere delegato alla P.C. Virginio Guida a lavoro

VolontariSANT’ARPINO. In questo difficile momento di grande calura, in cui la Campania è flagellata da grandi e piccoli incendi su tutto il suo territorio, con la distruzione di enormi superficie di vegetazione di particolare interesse, come la macchia mediterranea e varie alberature quali uliveti, pescheti, ecc anche l’Amministrazione Comunale, retta da Giuseppe Savoia, allertata dalla Prefettura di Caserta su invito del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è a lavoro grazie all’impegno del nucleo di volontari di Protezione Civile, molto attivo e presente sul territorio.

Il delegato alla P.C., Guida Virginio, infatti, ha proposto e fatto acquistare per la protezione civile comunale un modulo antincendio (blizz) che sarà impegnato per fronteggiare piccoli e modesti incendi sul territorio comunale, e qualora sarà richiesto anche sull’intero territorio Atellano. “Con questo macchinario, della capacità di trecentocinquanta litri di acqua e schiuma antincendio, – spiega Guida – installato sul nostro fuori strada, potremmo intervenire con prontezza come primo intervento nell’affrontare incendi di piccole dimensioni, sterpaglie, cumuli di rifiuti urbani e quant’altro di modeste entità venga dolosamente bruciato, evitando così di richiedere l’intervento dei vigili del fuoco, già in abbondanza impegnati in incendi di più grave entità”. Il primo cittadino Savoia, nel plaudire l’alacre e appassionato volontariato svolto da tutti i componenti del nucleo locale di P.C., coordinati dal vulcanico consigliere Guida, ha aggiunto: “E’ stato necessario potenziare la struttura comunale di Protezione civile con questo macchinario perché si è avvertita l’urgenza di essere in grado di intervenire con mezzi idonei e propri nelle varie situazioni in cui il fuoco si sviluppa nelle nostre campagne. Non potevamo rimanere inermi in questo davvero infuocato clima estivo che ha reso gran parte del territorio del Sud Italia “terra carbone”, i cui risvolti negativi per l’ambiente, con frane ed alluvioni, si risentiranno a partire dai primi temporali autunnali. Occorreva necessariamente essere operativi e pronti ad affrontare anche questo tipo di emergenze ambientali, per salvaguardare le nostre popolazioni ed i nostri territori dall’azione sconsiderata ed irresponsabile di folli e spesso improvvisati piromani”.

Volontari

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico