Cesa

Guarino: “La maggioranza snobba i trasporti locali”

Stella GuarinoCESA. A meno di una settimana dall’ultimo consiglio comunale, che si è tenuto giovedì scorso, Stella Guarino torna su alcuni punti trattati in assise. Il capo dell’opposizione parla del programma della maggioranza, che in assise ha avuto il voto contrario dell’opposizione.

“Nel programma elettorale – spiega la Guarino – non c’è nulla riguardo al trasporto pubblico”. Un tema, questo, che sta molto a cuore alla minoranza. “Attualmente la linea che collega Napoli e Caserta e passa anche per Cesa è la T47. Noi abbiamo chiesto alla maggioranza una verifica di questo servizio, utilizzato da molti studenti, anche perché da voci informali ho saputo che potrebbe essere sospeso”. La Guarino critica anche il servizio navetta per i comuni atellani: “In sostanza il sindaco ha confermato che il servizio è sperimentale e quindi per il momento non utilizzabile a pieno dall’utenza visto che ancora sono stati definiti i percorsi e gli orari”. La sfidante alla carica di sindaco alle ultime amministrative chiarisce però che il voto contrario non è dispero solo da questo: “Il programma della maggioranza non ci è sembrato completo. Sono solo indicati una serie di obiettivi ma non vengono evidenziati gli strumenti che si intende utilizzare per raggiungerli. Per questo è stata impossibile una valutazione”. Altri punti, invece, di quelli trattati nell’ultima assise, hanno avuto anche l’approvazione della minoranza. “Abbiamo votato a favore perché ci è stato permesso di collaborare”, ha detto Guarino. Punti quali il regolamento del parco giochi, la mostra-mercato o il servizio mensa hanno infatti ottenuto il parere positivo dell’opposizione. “Gli assessori di riferimento ci hanno reso partecipi della stesura dei regolamenti”. Cosa che invece non è avvenuta per il telesoccorso e il telecontrollo per i quali “non abbiamo avuto contatti con l’assessore Marino”. Ma il voto contrario è dipeso anche dal fatto che, come spiega la Guarino, “preferiamo sempre un servizio di assistenza domiciliare piuttosto che di pura assistenza telefonica così come è strutturato questo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico