Caserta

Agnese Ginocchio chiede la liberazione dal “flagello Lo Uttaro”

Agnese GinocchioCASERTA. Dopo avere pubblicamente invocato e pregato davanti alla effige miracolosadella Madonna pellegrina di Fatima, presente eccezionalmente a Casali di Faicchio (Benevento), la rappresentante provinciale del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio, …

…in occasione della solennità annuale di San SistoI Papa e Martire, Patrono della città e della diocesi di Alife-Caiazzo,che ricorre l’11 agosto, invoca anche il Santo protettore della sua cittadina di origine (Alife), per chiedere la liberazione del flagello della discarica illegale deLo Uttaro, a Caserta, le cui conseguenze sono: inquinamento, danno ambientale,attacco alla vita ed al futuro dell’uomo. Riportiamo alcune significative frasi tratte dalla preghiera che la cantautrice ha dedicato al Santo protettore: “Ti chiediamo o Sistodi implorare al Dio della Vita di Liberare il nostro Capoluogo (Caserta) e Provincia compresa dal Flagello della discarica illegale e maledetta de Lo Uttaro e dal flagello dei rifiuti inCampania, le cui conseguenze sappiamo tutti quali sono: danni alla vita, alla salute umana e inquinamento ambientale! O Sisto, liberaci anche da quelle amministrazioni e politiciche hanno permesso e stanno permettendoquestiquesti disastriela devastazione totale del nostro territorio. Dio non lo vuole. Dio ha consegnato il mondo all’uomo perché l’uomo lo tutelasse responsabilmente,ne facesse buon uso,ma nonun abuso!!! Quanto sta accadendo non ha senso, è assurdo.La mente dell’uomo corrotta dal potere ha commesso omicidio contro Dio e contro l’umanità creatada Dio. Liberaci oSisto – conclude la testimonial della Pace -da ogni male e dalla tentazione di potere. Liberaci. Così sia!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico