Campania

Scoliosi, screening nelle scuole

scoliosi, screening nelle scuoleMARCIANISE (Caserta). Si è conclusa la prima e la seconda fase del programma di prevenzione, diagnosi e cura dei Para e Dimorfismi a carico della colonna vertebrale e si sta procedendo alla fase di visita preventiva nell’ambito delle scuole.

l'assessore Alessandro TartaglioneSi tratta di un vero e proprio screening ortopedico agli studenti di età compresa tra i 10 e i 15 anni, un’età che coincide con il periodo della pubertà, durante il quale la maggior spinta di crescita staturale spesso può causare l’insorgere di patologie a carico della colonna vertebrale. L’iniziativa, promossa dal Presidio Ospedaliero di Marcianise, dal Distretto sanitario n° 33, dalla Clinica Ortopedica e traumatologica della II^ Università di Napoli e dall’Assessorato alla Politiche dell’Educazione e Scolastiche del Comune di Marcianise, ha interessato gli alunni delle Scuole Medie inferiori di Marcianise. Molto elevato il numero degli studenti coinvolti, quasi 1800 pari al 98% della popolazione scolastica interessata. Agli studenti è stato proposto un questionario ed una prima visita ed è stato inoltre consegnato un libretto informativo. Soddisfatto il coordinatore del progetto, dr. Francesco Mennella, del reparto di Ortopedia del Presidio Ospedaliero di Marcianise: “I dati epidemiologici che riusciremo ad ottenere, su un così grande numero di ragazzi osservati, saranno di sicuro interesse scientifico. Il mio ringraziamento particolare va agli operatori impegnati, ai dirigenti scolastici e i genitori degli alunni per la collaborazione prestata”. Il progetto, che ha durata triennale, riprenderà alla riapertura dell’anno scolastico 2007/2008. “Abbiamo riscontrato un notevole interesse da parte dei genitori – spiega l’assessore Alessandro Tartaglionee questo ci incoraggia a proseguire su questa strada. Già dal prossimo anno, infatti, proveremo a sperimentare altri tipi di progetti legati alla prevenzione del tabagismo e per una corretta alimentazione dei giovani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico