Cultura

“Stop femminicidio”, a San Nicola la Strada l’arte contro la violenza

di Redazione

San Nicola La Strada (Caserta) – Venerdì 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, artisti di varia ispirazione e anche di diversa estrazione hanno deciso di mettere la loro arte al servizio dell’impegno sociale. Il vernissage è previsto alla “Galleria Artemi” di San Nicola La Strada, alle ore 17.30. Le opere resteranno in mostra fino al 3 dicembre. – continua sotto –

“Itinerant Art- Stop Femminicidio” è l’iniziativa messa in campo da alcuni pittori e scultori della provincia di Caserta e Napoli con la collaborazione di associazioni culturali, artistiche e sportive. Il percorso è stato avviato nel 2020, poi rallentato e sospeso a causa della pandemia covid. Ripresa la corsa, in programma ci sono tappe in diversi paesi del Casertano e Napoletano. Le opere rappresenteranno il drammatico tema del Femminicidio mettendo a confronto tecniche e stili diversi ma comunque uniti dal filo rosso della denuncia.

Il laboratorio d’arte itinerante è stato seguito, fin dall’inizio, dalla critica d’arte Antonella Negro della Pinacoteca del Comune di Gaeta, in provincia di Latina. Fra i promotori c’è l’artista Giuseppe Ferraiuolo di Casal di Principe. Quel che verrà narrato non sarà solo l’estro artistico di ogni singola pennellata, incisione o scultura. Quel che si metterà in campo attraverso colori e forme, sarà un invito alla riflessione e all’appartenenza umana che non può cedere alla violenta sopraffazione di genere.

La libera espressione che l’idea progettuale annuncia è poi destinata a creare quel coro di voci impresse su carta, tela, legno, marmo o di qualsiasi altro materiale che perde di consistenza per trasformarsi in un etero messaggio di rispetto. Alla base c’è dunque la comunicazione e l’interazione che vuol dire pari dignità, nessuno che si dica o si senta superiore. – Sotto la locandina dell’evento – 

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico