Cronaca

Tenta di trasportare in aereo oro non dichiarato: sequestrati lingotti a viaggiatore rumeno

di Redazione

Prosegue, senza soluzione di continuità, l’attività di contrasto agli illeciti economico-finanziari attuata, attraverso uno strutturato piano d’azione, dalla Guardia di Finanza e dalla Dogana nell’ambito dello scalo aeroportuale di Bologna. – continua sotto –  

Nei giorni scorsi, nelle maglie del dispositivo di controllo attuato, è finito un cittadino di nazionalità rumena che stava per esportare lingotti d’oro per un valore pari a circa 400mila euro, come attestato dalle fatture che lo stesso portava al seguito, in violazione della normativa del mercato dell’oro. Nello specifico, il passeggero non aveva preventivamente dichiarato l’operazione di esportazione dell’oro all’Uif – Unità di informazione finanziaria.

Infatti, ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della Legge numero 7/2000, il trasferimento di oro da o verso l’estero per un valore pari o superiore 12.500 euro è soggetto all’obbligo di preventiva dichiarazione all’Uif. L’omissione di tale adempimento determinerà in capo al trasgressore il pagamento di una sanzione dal 10 al 40% dell’importo non dichiarato. Si è quindi proceduto al sequestro di 6 dei 14 lingotti, considerati quali garanzia per il pagamento della dovuta sanzione al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico