Cronaca

Droni per la lotta ai roghi tossici tra Napoli e Caserta: prefetti incontrano sindaci

di Redazione

Con la regia dei Prefetti di Napoli e Caserta, Claudio Palomba e Giuseppe Castaldo, alla presenza e di impulso della Consulta interistituzionale “Oltre la Terra dei fuochi”, ieri si sono riuniti i sindaci dei Comuni di Giugliano in Campania, Aversa, Carinaro, Afragola, Caivano, Mugnano di Napoli, Qualiano, Casapesenna anche quale delegato del presidente della Provincia di Caserta (delegati da tutti i Sindaci della Consulta), il sacerdote Antonio Cimmino per la Diocesi di Aversa e l’attivista Raffaele Pacilio per il Comitato Kosmos. Presenti il viceprefetto Romano, delegato alla Terra dei Fuochi, ed i vertici regionali dell’Esercito, Carabinieri, Guardia di Finanza, Questura, Vigili del Fuoco delle province di Napoli e Caserta, nonché l’assessore regionale Morcone. – continua sotto –

In occasione dell’incontro i rappresentanti dei sindaci, della Diocesi di Aversa e del Comitato Kosmos hanno analiticamente evidenziato le problematiche che attanagliano la popolazione della grande area a nord di Napoli ed a sud di Caserta quali diretta conseguenza della emergenza roghi elevando, a gran voce, ed a coro unisono, richiesta sia di intensificazione dei controlli che di concrete azioni che possono consentire la definitiva sconfitta del triste fenomeno. I rappresentanti della Diocesi e dei Comitati hanno, di canto loro, evidenziato la situazione di grave disagio sociale che imperversa nelle loro comunità.

I prefetti hanno assunto impegno di coordinare le loro iniziative con le competenti Procure della Repubblica, di procedere all’intensificazione dei controlli sulle attività produttive onde intercettare la filiera degli illeciti smaltimenti dei rifiuti, di adoperarsi per la dotazione da parte del governo centrale di adeguati fondi ai singoli comuni onde evitare che la rimozione dei rifiuti abbandonati gravi sulle già disastrate finanze locali, impegnandosi, altresì, all’immediata costituzione di una conferenza permanente in sede prefettizia tra le Prefetture di Napoli e Caserta, i quaranta sindaci della costituita Consulta “Oltre la Terra dei fuochi”, la Diocesi di Aversa ed i Comitati ambientalisti operanti sul territorio.

Anche il finanziamento di nuovi sistemi di videosorveglianza con i fondi Piano operativo complementare del Pon Legalità 2014-2020 del ministero dell’Interno – tra i cui beneficiari rientrano diversi comuni siti nel perimetro della Terra dei Fuochi – concorrerà all’incremento delle attività di prevenzione e contrasto al fenomeno dei roghi di rifiuti. Inoltre è in atto, presso le aree di riferimento, il controllo del territorio attraverso i droni dei Vigili del Fuoco in collaborazione con l’Esercito Italiano e, a breve, verrà stipulato un protocollo per l’utilizzo dei droni in dotazione alla Guardia di Finanza. Nel corso della riunione si è provveduto a una rimodulazione del piano dei controlli da parte del contingente Terra dei Fuochi dell’Esercito Italiano, disponendo attività di tipo dinamico. Saranno operative, inoltre, 4 squadre aggiuntive di Vigili del Fuoco, oltre a quelle ordinarie, per le attività di monitoraggio e di controllo. – continua sotto –

Si è strappato l’impegno ai Prefetti di assicurare la loro presenza sul territorio in occasione della giornata di preghiera e confronto che sarà celebrata il prossimo mese di settembre nei luoghi, per anni, oggetto di malversazione ambientale. La Consulta, quanto prima, chiederà un incontro in Regione Campania anche per l’annosa vicenda della perimetrazione dell’area Sin.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico