Sport

Boxe a mani nude, il casertano Guglielmo Gicco si conferma campione mondiale

di Redazione

Nuova vittoria in Inghilterra per Guglielmo Gicco, il casertano che si conferma campione mondiale di boxe a mani nude, battendo lo sfidante britannico Stefan Taylor, molto più giovane di lui ma messo k.o. già alla seconda ripresa. E’ la seconda volta che Taylor tenta di togliere il titolo a Gicco senza riuscirvi. A ottobre dello scorso anno Guglielmo lo aveva battuto sempre nella sua patria. – continua sotto –

A 39 anni l’atleta di Santa Maria Capua Vetere ha intenzione di continuare nel suo sport di cui è maestro internazionale. La boxe a mani nude nacque proprio in Inghilterra intorno alla fine del 1700 dal famosissimo James Figg, considerato ancora oggi l’organizzatore del taglio cosiddetto pugilato al limite. Oggi esiste una “fondazione pugilistica” che si incarica di allevare “professionisti nella Scienza della Difesa” per istruire i pugili sull’uso delle mani serrate, della spada e del bastone ferrato.

Il prossimo match per Gicco è in programma il prossimo dicembre nella disciplina kickboxing, sport da combattimento con origini molto antiche e nativo del sud-est asiatico, divenuto popolare negli anni ’60 in Giappone e poi diffusosi negli Usa, che combina le tecniche di calcio tipiche delle arti marziali orientali ai colpi di pugno propri del pugilato. Anche in questa disciplina Gicco detiene un titolo mondiale e con i suoi brillanti risultati porta lustro alla sua città natale, Santa Maria Capua Vetere, e all’Italia.

GIcco ringrazia la B.K. Italia, il suo pitbull “Gicco” che insieme al suo staff (Ernesto Papa e Sebastano Cantiello) lo seguono in tutte le sue competizioni agonistiche che si svolgono in tutto il mondo.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico