Politica

Parete, una “torre” per risolvere la mancanza d’acqua: lo chiede opposizione

di Franco Terracciano

Parete (Caserta) – Una “torre” per risolvere la grave mancanza d’acqua nel paese. La proposta di costruire una torretta piezometrica, con annesso serbatoio di riserva idrica, viene dal gruppo consiliare “Parete-Città di Tutti”. – continua sotto –

L’atto di indirizzo alla Giunta comunale è stato presentato e firmato dai consiglieri Giuseppe D’Alterio, Paolo Falco, Claudio Cangiano, Elga Ferrara, Elisabetta Falco. La mancanza d’acqua, soprattutto nella periferia di Parete che confina con l’hinterland giuglianese, è un problema che ha attraversato tutte le passate amministrazioni comunali e non è stato mai risolto. Già dall’inizio della primavera i residenti, specialmente di via Sandro Pertini, hanno fatto sentire con veemenza le loro voci di protesta.

Il problema si è aggravato ulteriormente con la costruzione di numerosi e nuovi immobili e villette a schiera, che già soffrono la mancanza di servizi essenziali. Il Comune interviene come può, con l’autobotte della Protezione Civile e con l’affidamento ad una ditta privata per risolvere le emergenze più impellenti. Ora la proposta di costruire una torretta piezometrica, dovrebbe risolvere definitivamente la situazione perché prevede pure un radicale intervento sulle vetuste condotte idriche.

Intanto, il capogruppo D’Alterio e gli altri consiglieri di opposizione aspettano la replica della maggioranza del sindaco Pellegrino che, in campagna elettorale, ha più volte sottolineato l’impegno per risolvere definitivamente la drammatica e storica carenza idrica nel paese.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico