Cronaca

Domodossola, rientrano in Italia con due anelli preziosi non dichiarati: fermati al confine con Svizzera

di Redazione

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli de Verbano-Cusio- Ossola e i militari della Guardia di Finanza, nel corso dei controlli antifrode della sezione operativa di Iselle, vicino Domodossola, hanno scoperto, occultati nell’autoveicolo di due cittadini italiani in arrivo dalla Svizzera, due anelli preziosi, uno dei quali in platino e diamanti di un noto marchio internazionale di gioielleria, per un valore totale di oltre 10mila euro.

Come di consueto i preziosi sequestrati sono stati sottoposti a perizia presso il Laboratorio Chimico di Torino. Questi ultimi sequestri vanno ad aggiungersi ai beni di lusso già intercettati presso la Stazione internazionale di Domodossola: un orologio prezioso e materiale informatico.

Prosegue, quindi, con risultati sempre crescenti l’attività di contrato al contrabbando presso i valichi di confine del Verbano, a dimostrazione dell’efficacia della collaborazione tra Adm e Guardia di Finanza nelle attività di controllo a tutela degli interessi dell’Erario.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico