Politica

Carinaro, opposizione lascia Consiglio e mette a rischio “Rigenerazione Urbana”: la condanna della maggioranza

di Redazione

Carinaro (Caserta) – E’ andata deserta la seduta del Consiglio comunale prevista per oggi. All’ordine del giorno l’importante convenzione stipulata con il Comune di Gricignano d’Aversa per partecipare al bando di rigenerazione urbana finanziato con fondi Pnrr. Per gravi problemi personali, in maggioranza si è registrata l’assenza di un consigliere, motivo per il quale il gruppo di minoranza capeggiato da Annamaria Dell’Aprovitola, e l’indipendente Stefano Masi, hanno deciso di lasciare la seduta, impedendo di fatto lo svolgimento dell’Assise e rischiando, come denunciano dalla maggioranza, “di far perdere un’opportunità importantissima alla comunità”. – continua sotto –

“Una bruttissima pagina della storia politica di questa città. – commentano gli esponenti della maggioranza guidata dal sindaco Nicola Affinito (nella foto) – Hanno deciso di anteporre gli interessi personali a quelli dei carinaresi. Abbiamo provato a rasserenare gli animi, a spiegare loro l’importanza di approvare oggi la convenzione data la scadenza imminente, facendo appello al loro senso di responsabilità. Ma a nulla è servito. E’ chiaro che, evidentemente, l’attenzione alle periferie tanto decantata da qualcuno in campagna elettorale (e con post e articoli recenti), viene dopo l’interesse politico personale. Mandare al vento risorse economiche che avremmo utilizzato per riqualificare diverse zone della città che ne hanno bisogno, è da scellerati”.

“I tempi dettati dal governo per questo bando, – sottolineano dalla maggioranza – a differenza di come si vuol far credere, erano strettissimi. Il decreto legge è stato approvato lo scorso 21 febbraio, ma pubblicato in Gazzetta Ufficiale solo il 28. Siamo riusciti in breve tempo – concludono – a stipulare un accordo con Gricignano e a portare la proposta in Consiglio. Ma tutto il lavoro è stato vanificato dall’irresponsabilità insensata dell’opposizione. Non ci arrenderemo e, nonostante sappiamo si tratti di un’impresa, cercheremo di riportare entro i tempi stabiliti la convenzione in Assise”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico