Cronaca

Caserta, il neo questore Messineo dichiara “guerra” alla movida violenta: arresti, denunce e controlli a raffica in tutta la provincia

di Redazione

Un primissimo bilancio dei risultati ottenuti nell’intera provincia di Caserta, sul fronte dell’attività di prevenzione e repressione dei reati, a far data dall’insediamento del nuovo questore Antonino Messineo. Sono stati disposti, con ordinanza del questore, numerosi servizi straordinari di controllo del territorio che hanno permesso di identificare circa 30mila persone e oltre 10mila veicoli (120 dei quali sottoposti a sequestro per accertate irregolarità di natura penale o amministrativa). Numerosi anche i controlli alle attività commerciali che sono state fatte oggetto di mirate verifiche. – continua sotto –  

Sono stati ispezionati oltre 300 esercizi commerciali (bar, pub, ristoranti, sale giochi, armerie, gioiellerie ed altro) ubicati tra Caserta e provincia, per due dei quali è stata disposta la cessazione dell’attività, con provvedimento del Questore, poiché abituale ritrovo di pregiudicati o per riscontrate irregolarità. Sono stati, tra l’altro, disposti in tutte le giornate festive e prefestive, in linea con quanto statuito in sede di Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza Pubblica, mirati servizi (a cui hanno preso parte oltre alla Polizia di Stato anche personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei rispettivi uffici di Polizia Locale) nelle zone del capoluogo e della provincia – caratterizzate dalla concentrazione di esercizi di ristorazione e somministrazione di bevande – che hanno consentito di abbattere in maniera significativa il tasso di delittuosità.

Al contempo, l’attività di polizia giudiziaria sviluppata ha permesso di trarre in arresto 35 individui e di deferirne in stato di libertà circa 150.  Nello specifico, è stato sottoposto a sequestro oltre un chilogrammo di sostanza stupefacente di varia natura e circa 15 armi, illegalmente detenute, alcune delle quali di micidiale capacità offensiva. In tema di misure di prevenzione, il questore ha adottato i seguenti provvedimenti: 5 proposte di sorveglianza speciale avanzate all’autorità giudiziaria nei confronti di altrettanti individui ritenuti pericolosi (mentre altre 15 analoghe proposte sono in fase avanzata di analisi); 77 decreti di irrogazione della misura dell’Avviso Orale; 31 provvedimenti di Foglio di via obbligatorio; 8 Daspo (divieto di accesso a manifestazioni sportive); 2 Dacur (Daspo Urbano); 3 Ammonimenti a tutela di vittime di stalking; 3 Ammonimenti a tutela di vittime di violenza domestica. Sul fronte dell’attività relativa al controllo del significativo numero di extracomunitari presenti nella provincia di Caserta, sono stati eseguiti 11 provvedimenti di espulsione, accompagnamento alla frontiera, ordine di abbandonare il territorio nazionale.

“I rinnovati particolari modelli operativi di prevenzione e l’ulteriore perfezionamento, grazie anche alle nuove tecnologie disponibili, di quelli adottati per la repressione delle dinamiche criminali saranno nel futuro applicati – evidenzia il questore Messineo – senza soluzione di continuità e di pari passo con il  potenziamento delle principali articolazioni della Questura, nella convinzione che la massiva presenza sul territorio, in uno alla partecipazione dei risultati conseguiti, rappresentano una strategia  fondamentale non solo per arginare le devianze criminali ma anche per  far accrescere la vicinanza alle Istituzioni  e la percezione di sicurezza nella popolazione”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico