Cronaca

Napoli, accende fuochi d’artificio in strada e aggredisce poliziotti

di Redazione

Un 21enne è stato sorpreso a Napoli dagli agenti del commissariato Montecalvario e dai carabinieri della Stazione “Napoli-Barra” mentre, in via Vittorio Imbriani, faceva esplodere una “batteria” di fuochi d’artificio nonostante il divieto previsto dall’ordinanza sindacale. – continua sotto –  

I poliziotti hanno fermato il ragazzo che, alla richiesta di fornire un documento di riconoscimento, ha iniziato a minacciarli. A quel punto, il giovane è stato raggiunto dal padre e da una terza persona, di 41 e 50 anni: i due hanno aggredito gli agenti, spintonandoli e insultandoli.

Alla fine i tre sono stati bloccati e denunciati per oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale, padre e figlio anche per rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale e sanzionati poiché privi della mascherina. Il ragazzo è stato anche sanzionato per aver esploso fuochi d’artificio in violazione dell’ordinanza sindacale.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico