Società

Trentola Ducenta, vaccini per fascia 5-11 anni a scuola: prima iniziativa nel Casertano

di Redazione

Trentola Ducenta (Caserta) – Mercoledì 5 gennaio, al Circolo Didattico “Papa Giovanni Paolo II” di Trentola Ducenta, si è tenuta una sessione di somministrazione dei vaccini anti Covid-19 per la fascia di età 5-11 anni. – continua sotto – 

L’iniziativa, voluta dalla Struttura pediatrica dell’Asl Caserta – Distretto 19, diretta dal dottor Roberto Liguori, di concerto con la scuola, è stata sostenuta dall’Amministrazione comunale di Trentola Ducenta, con l’impegno attivo del sindaco Michele Apicella e degli assessori alle Politiche sociali e alla Salute, Giovanna Mazzitelli, e all’Istruzione, professor Vincenzo Sagliocco, nonché della Protezione civile cittadina. «Contrastare la pandemia significa anche questo – affermano gli amministratori ­– sostenere medici e personale sanitario nello sforzo di risalire la china, per garantire tempi più sereni e la normale ripresa di tutte le attività quanto prima possibile».

Nella mattinata dedicata all’immunizzazione dei più piccoli hanno prestato la propria opera diversi pediatri del territorio, quali la dottoressa Teresa Broccoletti, i dottori Nicola Costanzo, Pietro Falco e Lorenzo Mottola, che hanno effettuato il trattamento – in un clima sereno e rassicurante – ad oltre sessanta bambini. Ha voluto intervenire anche il presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, dottor Giuseppe Di Mauro, per sottolineare la valenza dell’iniziativa.

«Si tratta della prima iniziativa del genere in provincia di Caserta – afferma il direttore del servizio di pediatria, dottor Roberto Liguori – e la scuola era anche il luogo naturale per cominciare una campagna vaccinale che, nei prossimi mesi, sarà decisiva per la sicurezza della fascia di età pediatrica». «Alla sollecitazione dell’Asl, la scuola ha espresso subito la sua disponibilità», affermano il dirigente scolastico Paolo Graziano e la dsga Nicoletta Pesce, che ha curato l’intera attività organizzativa, sottolineando: «Un modo diverso, ma ugualmente importante, per fare educazione e contribuire alla crescita complessiva di un territorio».

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico