Cronaca

Aversa, rifiuti in area pista atletica al confine con Carinaro: “Presto la rimozione”

di Antonio Arduino

Aversa (Caserta) – Doveva essere completata entro la fine di dicembre ma intoppi burocratici lo hanno impedito. Così, fino ad oggi, come mostrano le foto scattate da un lettore, i rifiuti sono ancora lì. Però sembra che possa cambiare a breve. – continua sotto –  

Parliamo della bonifica dell’area destinata ad ospitare la pista di atletica ad Aversa, al confine con Carinaro, che aspetta di essere realizzata dal 2004, anno in cui la città ottenne dal ministero dell’Economia e Finanza un finanziamento di 1 milione 700mila euro finalizzato a realizzare l’opera. Aspettando che venissero superate tutte le tappe dell’iter burocratico necessario sono passati quasi vent’anni e l’area si è trasformata in una vera discarica che ospita rifiuti di ogni genere.

Ora, però, tutto sembra avviarsi alla conclusione perché, stando a quanto appreso negli uffici comunali, con determina dirigenziale dell’area Ambiente numero 82 del 29 ottobre 2021 è stata indetta la procedura negoziata per la rimozione dei rifiuti pericolosi contenenti amianto presenti nell’area e con determina dirigenziale numero 96 del 16 novembre 2021 è stata aggiudicata la gara per la rimozione dell’amianto.

“Per la parte burocratica dell’intervento – afferma un addetto ai lavori che chiede l’anonimato – la ditta appaltatrice ha provveduto, cosicché i lavori cominceranno la prossima settimana”. “Per gli altri rifiuti che sono in attesa di essere rimossi – continua – abbiamo chiesto alla ditta che si occupa del servizio di igiene urbana di provvedere alla raccolta e al trasporto agli impianti di destinazione. Mentre per il relativo smaltimento siamo in fase di attesa delle offerte”. “La settimana prossima – aggiunge – aggiudicheremo anche la fase relativa allo smaltimento alla ditta miglior offerente”. “Senza intoppi a breve – conclude – inizierà anche la rimozione di tutte le tipologie residue presenti sull’area”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico