Cronaca

Monza, nasconde 62 chili di hashish: arrestato. Sul mercato avrebbero fruttato mezzo milione

di Redazione

I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Monza, nell’ambito dell’intensificazione delle attività di controllo economico del territorio, di prevenzione e di contrasto ai traffici illeciti afferenti al traffico, alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope, hanno tratto in arresto un cittadino d’origine marocchina trovato in possesso di 62 chilogrammi di hashish e oltre 9mila euro in contanti. – continua sotto –

Le Fiamme Gialle, impegnate in una più vasta operazione di polizia giudiziaria sotto il coordinamento della Procura della Repubblica del capoluogo brianzolo, si sono insospettite allorquando, presso l’abitazione monzese occupata dal marocchino, hanno rinvenuto oltre 9mila euro in contanti, nascosti all’interno di un armadio della camera da letto.

I finanzieri hanno così esteso i controlli al garage nella disponibilità dell’individuo, rinvenendo 62 chili di hashish, suddivisi in diversi blocchi rivestiti di plastica e nastro adesivo da imballaggio, nonché in panetti da 250 grammi pronti per lo smercio, abilmente occultati in alcune sacche da trasporto in polipropilene, sotto altri cartoni contenenti effetti personali.

Il soggetto è stato così arrestato in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti – aggravato dalle ingenti quantità – e associato alla casa circondariale di Monza, a disposizione dell’autorità giudiziaria, che ha subito convalidato l’arresto disponendo la custodia cautelare in carcere.  Si stima che la sostanza stupefacente, laddove fosse giunta sul mercato del consumo, soprattutto in questo periodo di feste natalizie, avrebbe potuto fruttare oltre mezzo milione di euro. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico