Cronaca

Casaluce, salvò ragazza caduta in pozzo: ora lei dona sangue per lui affetto da rara malattia

di Redazione

Un appello a donare sangue è stata lanciato dal fratello di un vigile del fuoco napoletano in servizio ad Aversa (Caserta), che ha scoperto di recente di aver contratto una malattia rarissima, la emoglubinuria parassostica notturna. – continua sotto –

Francesco Di Somma, questo il nome del vigile che, otto mesi fa, nel giorno di Pasquetta, salvò una ragazza di 20 anni che era caduta in un pozzo a Casaluce (Caserta). Ora è lui ad aver bisogno di aiuto. E Carla, questo il nome della ragazza, ha subito aderito all’appello e andrà all’ospedale Cardarelli di Napoli a donare sangue per Francesco. “Occorre sangue, aiutateci” dice Yari, fratello di Francesco.

La giovane precipitò per alcuni metri nel pozzo in disuso, situato il via Piro, dopo il cedimento della grata in ferro di protezione, finendo sul fondo contenente acqua. Utilizzando tecniche ed attrezzature Saf (speleo alpino fluviali), uno dei vigili del fuoco intervenuti, Di Somma, si calò all’interno del pozzo, mettendo prima in sicurezza la ragazza per poi trarla in salvo e consegnarla ai sanitari del 118.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico