Società

Aversa, Casa dello Studente in comodato d’uso al tribunale? Al momento resta una semplice idea

di Antonio Arduino

Aversa (Caserta) – Se fosse vera sarebbe una bella notizia perché cancellerebbe dall’elenco dei luoghi abbandonati della città uno dei più “longevi”, dal momento che resiste da 15 anni. – continua sotto –

Parliamo dell’ex carcere mandamentale di via Saporito che fu ristrutturato per essere “Casa dello Studente” e dato in comodato d’uso gratuito, nel 2007, all’allora Seconda Università di Napoli (Sun, oggi “Vanvitelli”) per essere utilizzata dall’Adisu (ente universitario preposto all’assistenza degli studenti) per ospitare i fuori sede. Riacquisita al patrimonio comunale nel 2019, la struttura poteva essere usata come contenitore per uffici importanti per la cittadinanza ma fino ad oggi è rimasta chiusa e lasciata al degrado del tempo.

Una condizione che starebbe per cambiare perché, secondo la notizia circolata in questi giorni, sarebbe stata data in comodato d’uso al Tribunale Napoli Nord per diventare la sede del Giudice di Pace con tanto di delibera firmata dall’allora commissario prefettizio Michele Lastella che guidò la città dopo la conclusione anticipata dell’amministrazione De Cristofaro.

Sembrerebbe quasi un regalo di Natale, ma le cose non stanno così. È vero che l’amministrazione De Cristofaro, con l’allora vicesindaco ed assessore al Patrimonio, Michele Ronza, stava valutando, insieme al rappresentante del tribunale, Mimmo Menale, questa possibilità che per diventare realtà richiedeva un iter burocratico impegnativo e lungo; tuttavia, oltre ad alcuni incontri sul tema avuti da i due tecnici, entrambi ingegneri, la cosa non ebbe seguito, anche per la conclusione anticipata dell’amministrazione. – continua sotto –

Quanto alla delibera che sarebbe stata firmata dal commissario straordinario anche qui va detto che si tratta di una falsa notizia dal momento che lo stesso rappresentante della Prefettura tentò di concludere la possibile cessione essendoci l’interesse dell’allora procuratore della Repubblica del Tribunale di Napoli Nord, Francesco Greco, ma tutto rimase sospeso.

Ecco la verità, appresa da fonti attendibili, che comunque potrebbe essere il punto di partenza all’attuale amministrazione per riavviare un discorso che consentirebbe l’utilizzo dell’ex carcere mandamentale come sede del Giudice di Pace, oggi ospitato nelle stanze del Tribunale Napoli Nord.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico