Spettacoli

Aversa, flautisti da tutto il mondo per il concorso internazionale Domenico Cimarosa

di Redazione

Aversa (Caserta) – Dal primo dicembre ritorna ad Aversa la più importante manifestazione internazionale che si tiene dedicata a Cimarosa: l’International Flute Competition “Domenico Cimarosa” – Premio Rotary. Nata nel 1999, dopo 22 anni, il concorso, a cadenza biennale, rivolto a giovani flautisti, è ormai una realtà consolidata a livello mondiale. Ed i numeri parlano chiaro. Nelle diverse edizioni oltre settecento concorrenti, provenienti da tutti i continenti, con ben 57 nazioni rappresentate. La giuria è sempre stata composta dal gotha del flautismo internazionale, come Maxance Larrieu, Felix Rengli, Luis Ferrandis, Patrick Gallois, Marc Andrè Fournel, Roberto Fabbriciani, Mario Caroli, Massimo Mercelli, solo per citarne alcuni, e da grandi musicisti e compositori, dal compianto premio Oscar, Luis Bacalov, al direttore d’orchestra Raymond Melan, a dall’indimenticabile compositore Stelvio Cipriani. – continua sotto – 

La kermesse, ideata e sotto la direzione artistica del maestro Fabio Di Lella, sotto l’egida del sodalizio Diaphonia, presieduto da Maria Terdoslavi, sin dalla prima edizione ha avuto come supporter principale e appassionato sostenitore il Rotay Club Aversa Terra Normanna. Il giorno 30 novembre arriveranno in città una trentina di partecipanti provenienti  dal Portogallo, dalla Corea del Sud, dalla Cina, dalla Francia, dalla Spagna, dalla Svizzera, dal Montenegro, dalla Colombia, dal Venezuela, dalla Slovenia, dal Giappone e ovviamente anche dall’Italia che verranno giudicati da una giuria di altissimo spessore composta da Michel Bellavance (Canada) Enzo Caroli (Italia) Lukasz Diugosz (Polonia), Luigi Esposito (Italia) e Elisabeth Most (Austria), mentre i pianisti accompagnatori  saranno Simonetta Tancredi e Claudio Sanna.

“Questa edizione non avrà il numero consueto di partecipanti raggiunti in passato – dichiara Fabio Di Lella, direttore artistico dell’International Cimarosa/Rotary – a causa dei vari problemi, anche di natura burocratica, legati alla pandemia. In passato in diverse edizioni abbiamo superato il numero di cento concorrenti. Nonostante ciò siamo riusciti a raggiungere un numero considerevole di partecipanti dato il momento che la comunità mondiale sta attraversando. Purtroppo diversi partecipanti, soprattutto quelli provenienti dall’Est, seppur vaccinati, non erano in possesso del green pass, in quanto l’Unione Europe riconosce soltanto alcuni vaccini. Ma comunque arriveranno ad Aversa tanti giovani musicisti che si sfideranno a suon di note nel nome del nostro Cimarosa. Per il loro l’affermazione ad Aversa costituisce un trampolino di lancio molto importante per la loro carriera. E l’albo dei vincitori parla chiaro. Da Paolo Taballione a Elisabeth Franch, tutti passati giovanissimi ad Aversa e subito, dopo poche settimane con svolte importanti nella loro carriera. Dopo aver vinto il Cimarosa di Aversa Taballione fu chiamato direttamente da Riccardo Muti e oggi è l’unico italiano ad esser docente al Mozarteum in Austria”.

Il concorso inizia il primo dicembre con la fase eliminatoria, e poi il due con le semifinale, il giorno tre la finale per decretare i primi tre posti. Il tutto si svolge presso l’Auditorium dell’hotel del Sole. Poi decretata la terna, i vincitori vengono annunciati durante il gala del Rotary Club Aversa Terra Normanna, quest’anno presieduto dal dottor commercialista Francesco Matacena, che  si terrà il giorno tre dicembre alle 18.45, presso la chiesa della SS.Trinità (parrocchia di Sant’Audeno) con accesso gratuito previa prenotazione al seguente indirizzo mail:  rotaryaversacimarosa@hotmail.com E nel rispetto delle normative vigenti tutti i prenotati dovranno esser muniti di green pass e mascherina. – continua sotto – 

“Il concorso internazionale di flauto Domenico Cimarosa – sottolinea Francesco Matacena presidente del Rotary Club Aversa Terra Normanna- rappresenta un impegno molto significativo per il nostro club, che sin dalla nascita nell’ormai lontano 1999, ha sempre sostenuto con passione e abnegazione questo importante evento. Nel segno della musica vero linguaggio universale, e nel segno anche dell’identità territoriale, che ci lega al nostro grande concittadino Domenico Cimarosa. E proprio per quest’ultimo motivo che quest’anno abbiamo voluto puntare sulla chiesa della SS. Trinità, quella che in molti chiamano la chiesa della Musica. Infatti in essa oltre a preziosi tesori d’arte sono custoditi gli atti di battesimo dei grandi compositori aversani, Cimarosa e Jommelli ed anche un bellissimo busto marmoreo che raffigura appunto Cimarosa che il Rotary sostenne in prima linea alcuni anni fa affinché fosse realizzato. Ringrazio ovviamente per la disponibilità il parroco don Michele Salato, sempre pronto ad ospitare eventi culturali e artistici di spessore”.

La serata di premiazione verrà presentata dal giornalista ed esperto cimarosiano Giuseppe Lettieri e dalla violinista Angela Musco. Non mancheranno sorprese, il tutto all’insegna della Musica e del grande compositore aversano Domenico Cimarosa.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico