Società

“No al Biodigestore e agli affaristi della munnezza”: oggi il corteo davanti alla Progest

di Redazione

Gricignano (Caserta) – L’appuntamento è per oggi pomeriggio (venerdì 8 ottobre, ndr.), alle ore 15, davanti alla Progest, nella zona industriale Asi “Aversa Nord”, in via della Stazione, dove i cittadini di Gricignano e dei paesi limitrofi sono invitati a partecipare in massa per dire “No” al biodigestore che intende realizzare la “Ambyenta Campania”, di cui è socia la Progest, e agli “affaristi della munnezza”. – continua sotto – 

A poche ore dal corteo, il comitato #NoBiodigestore, promotore dell’iniziativa, rivolge un appello agli abitanti del territorio: «Fin dalle prime letture del progetto del biodigestore ci ha devastato il sentimento di repulsione e di apprensione rispetto al grande pericolo che il nostro territorio e tutti noi stavamo correndo. Da allora ci ha tenuto uniti un solo obiettivo “fare qualcosa di concreto per fermare il mostro che si avvicinava”. Siamo passati da momenti di incredulità rispetto ad un’iniziativa imprenditoriale che fin da subito presentava lati oscuri, a momenti di euforia, quando arrivano stangate al progetto da qualche ente o ci imbattevamo in leggi, studi scientifici e falle nel progetto stesso che potevano fermare questa macchina infernale. Non sono mancati i momenti di sconforto nello scorrere qualche parere preventivo positivo o nel cogliere segnali tangibili della volontà politica di avallare questo insano progetto».

«Ma una cosa – sottolineano dal comitato – non ci è mai mancata: la determinazione, la volontà e il coraggio di continuare nel nostro impegno di cittadini a difendere il bene più importante “la salute”. Ora siamo alle battute finali, il 12 ottobre inizieranno le conferenze dei servizi in regione dove avremo l’onore e l’onere di portare la voce dei cittadini. Oggi è un giorno determinante, in cui il popolo di Gricignano e dei paesi vicini che si uniscono per dare un messaggio forte e chiaro ai politici, ai funzionari chiamati a valutare il progetto, ed agli imprenditori del settore, che il popolo non ci sta a morire in nome di interessi di pochi».

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico