Cronaca

“Mala movida”, controlli dei carabinieri tra Aversa e agro: denunce e sanzioni

di Redazione

I carabinieri della compagnia di Aversa (Caserta), nel corso degli ultimi servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione degli illeciti al codice della strada, nonché al contrasto dei reati predatori, con particolare riferimento al comune normanno e zone limitrofe, specie negli orari della “movida”, attraverso l’impiego di personale del Nucleo operativo e radiomobile, delle stazioni territoriali e di equipaggi della Sio (Squadra di intervento operativo) del 10º Reggimento Carabinieri Campania, hanno proceduto all’identificazione di 496 persone, al controllo di 330 veicoli e alla contestazione di 48 infrazioni al codice della strada. – continua sotto –

Denunciate 5 persone in stato di libertà mentre il titolare di un esercizio commerciale è stato sanzionato per il mancato rispetto delle norme attinenti ad un deposito adibito a conservazione alimenti, con la chiusura temporanea del suddetto locale.

Sempre nell’agro aversano, i militari della stazione di Frignano coadiuvati da quelli delle di Trentola Ducenta e di San Marcellino, hanno proceduto all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un cittadino albanese, ritenuto responsabile di furti in abitazione perpetrati nella provincia di Caserta nel 2018 e denunciato in stato di libertà altre due persone, sempre di origine albanese, per resistenza a pubblico ufficiale.

I tre, in transito a bordo di un’autovettura sulla strada provinciale di Frignano, alla vista dei militari hanno tentato di sottrarsi al controllo attraverso manovre pericolose, mettendo a rischio l’incolumità e la sicurezza degli altri utenti della strada. Bloccata l’autovettura da parte dei carabinieri, i tre hanno tentato la fuga a piedi lungo il corso Europa di San Marcellino ma, anche grazie all’ausilio dei carabinieri della locale stazione e della stazione di Trentola Ducenta, sono stati prontamente intercettati e bloccati.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico