Cronaca

Frignano, il “giustiziere” Francesco Di Chiara becca un topo d’auto e lo consegna alla Polizia

di Nicola Rosselli

Frignano (Caserta) – Qualcuno, da tempo, lo definisce già “giustiziere”. Francesco Di Chiara, di Frignano, esperto di arti marziali, in particolare Mma, ha fermato e consegnato alla giustizia l’ennesimo malvivente colto in flagranza di reato. Questa volta è toccato ad un “topo d’auto” beccato, nella giornata di mercoledì, a Frignano, in via Abramo Lincon. – continua sotto – 

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo è stato adocchiato dal giovane atleta che, dopo aver filmato la scena nel momento in cui un’autovettura in sosta stava per essere saccheggiata, lo ha fermato e immobilizzato, mentre i complici si sono dileguati. Insomma, uno di quegli episodi che si sono ripetuti con frequenza negli ultimi tempi anche nella vicina Aversa e in tutto l’agro aversano. Mentre Di Chiara teneva bloccato il malvivente al suolo con una stretta non dannosa fisicamente ma che bastava a impedirgli di muoversi, sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato della Polizia di Stato di Aversa che hanno proceduto all’arresto. – continua sotto – 

Di Chiara, in passato, aveva già fermato due nordafricani che avevano tentato di rapinare due ragazze, di cui una incinta, con un temperino, mentre erano sedute al tavolino di un bar di via Diaz ad Aversa. Un caso simile, poi, anche a Frignano, tanto che, sia gli ultimi due sindaci di Aversa e quello di Frignano gli hanno tributato un encomio. – continua sotto – 

Aggiornamento 2 luglio – L’uomo arrestato è stato identificato in D.I., 25 anni, residente nella periferia nord di Napoli. Sottoposto a giudizio per direttissima, è stato condannato a 4 mesi di reclusione ma con pena sospesa e successiva scarcerazione.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico