Orta di Atella

Orta di Atella, si vota nel 2022: ecco tutti i papabili candidati sindaco

Orta di Atella (Caserta) – Gli accordi politici in vista delle amministrative previste per il prossimo autunno sono quasi tutti chiusi, al punto che diversi schieramenti hanno già ufficializzato le candidature. Unica città della zona che invece si recherà alle urne la prossima primavera è Orta di Atella. Per dovere di cronaca, specifichiamo che l’ultima amministrazione guidata dall’ex sindaco Andrea Villano è stata sciolta per infiltrazioni della criminalità organizzata nel novembre del 2019. – continua sotto – 

Intanto, nonostante la comunità ortese abbia maggior tempo per prepararsi in vista della tornata elettorale del 2022, le manovre politiche per la costruzione di alleanze vanno avanti senza sosta. Gli incontri che si stanno svolgendo in queste settimane sono molti: Psi, Pd e social-democratici stanno cercando una quadra intorno al candidato sindaco che dovrebbe essere uno tra Mario Vozza, Vincenzo Gaudino (già sfidante di Villano) ed Espedito Ziello (figlio dell’ex sindaco Luigi). Un outsider potrebbe essere rappresentato da Gianfranco Piccirillo, che sta interloquendo con Vincenzo Tosti (già a capo della coalizione Costruire Alternative, nata dal collettivo Città Visibile di cui lo stesso Tosti fa parte e dalla lista Diversamente Ortesi) e l’ex sindaco Giuseppe Mozzillo con la sua Agorà, di cui sono coordinatori gli ex consiglieri comunali Vincenzo Moccia e Rocco Russo. Anche se c’è da dire che tra Città Visibile e Agorà, che sembra comunque essere indirizzata ad esprimere un proprio candidato sindaco tra Mozzillo e Angelo Cervone, per una questione di profonde divergenze molto difficilmente potrebbe essere raggiunto un accordo. – continua sotto – 

Altro schieramento in campo potrebbe essere rappresentato dai sostenitori dell’ex sindaco Andrea Villano: Domenico Damiano e Giovanni Sorvillo. La sorpresa potrebbe arrivare sul nome del candidato sindaco che dovrebbe ricadere sul fedelissimo villaniano ed ex brancacciano di ferro Salvatore Del Prete. In alternativa potrebbe essere proposto il nome di Sorvillo, anche lui da sempre politicamente attivo in terra ortese e promotore della lista “Coraggio” alle scorse elezioni. Ancora c’è il campo dei moderati molto ampio al cui interno dovrebbero confluire Antonio Russo, Giovanna Migliore, Raffaele Arena, Marco Lettiero, Eduardo Indaco (ormai decano della politica di Orta di Atella) e Raffaele Galluccio. L’aspirante fascia tricolore dovrebbe essere uno tra Eduardo Indaco e Antonio Russo. Anche in questo caso il condizionale è d’obbligo perché se è vero che tutti si stanno muovendo per la possibile costruzione di alleanze lo è altrettanto che non c’è ancora niente di definito. – continua sotto – 

Infine, un nuovo progetto civico potrebbe essere messo in piedi, almeno stando ai rumors, anche se non è ancora circolato alcun nome, dai parlamentari ex 5 Stelle: il senatore Fabio Di Micco e il deputato Giovanni Russo. Insomma, come sempre la politica ad Orta non è povera di sorprese. Resta solo da aspettare per sapere chi tra questi riuscirà ad incassare qualche forte alleanza per cercare di spuntarla nella corsa per la fascia tricolore che si terrà l’anno prossimo. In ogni caso terremo aggiornati i lettori di Pupia su tutti gli eventuali sviluppi. Una cosa è certa: non ci si annoierà.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico