Aversa

Aversa, 10 milioni per riqualificazione periferia nord: accordo con Università “Vanvitelli”

Aversa (Caserta) – “Dalla sinergia con l’Università della Campania Luigi Vanvitelli nasce un importante progetto di riqualificazione della periferia nord di Aversa che prevede un investimento complessivo di 10 milioni di euro”. Questa mattina, si sono incontrati infatti il sindaco di Aversa Alfonso Golia e il rettore dell’Ateneo Vanvitelli, professor Gianfranco Nicoletti, insieme al prorettore Maffei, al delegato all’edilizia di ateneo De Matteis e ai due presidi dei dipartimenti cittadini Zerlenga e Mandolini, per fare il punto della situazione sul Ma.r.s. Università – Aversa, il Masterplan per il Radicamento e lo Sviluppo dell’Università in un’ottica di rigenerazione urbana sostenibile, e definire le future azioni programmatiche. – continua sotto – 

“E’ un intervento che darà nuova linfa alla periferia nord della città, portando innovazione, crescita e sviluppo, ridisegnando un’area oggi abbandonata e degradata. Grazie all’impegno delle due Istituzioni, verrà realizzato un nuovo centro studi con laboratori di ricerca e un centro congressi, per favorire l’interazione con le nuove iniziative imprenditoriali, ma soprattutto una vera e propria foresta urbana, con la presenza di ampie zone a verde immediatamente accessibili e autosostenute da un biolago artificiale rispettoso della natura circostante. “Sono queste alcune delle azioni che si sono discusse – sottolinea il sindaco Golia – che, insieme a quelle per il risanamento finanziario, ci porteranno a cambiare radicalmente la città”. – continua sotto – 

Il rettore Nicoletti conclude evidenziando l’importanza del ruolo delle istituzioni nei processi di valorizzazione urbana, soprattutto nelle aree di nuovo sviluppo, dove è indispensabile il mantenimento del corretto equilibrio tra interventi privati e conservazione degli spazi a fruizione pubblica, favorendo altresì processi di incubazione di nuove realtà produttive. In tal senso, le università, attraverso i propri centri di ricerca, devono fornire un contributo determinante, soprattutto quando risultano insistenti, come nel caso di specie, in realtà territoriali ampie e diffuse.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico