Home

Migranti, naufragio Lampedusa: si cercano dispersi

Sono in corso le ricerche di eventuali dispersi con l’impiego di motovedette della Guardia costiera, della Guardia di finanza e di Frontex. L’attività di soccorso è partita quando alle prime ore di oggi è giunta una segnalazione con telefono gsm da parte di un migrante a bordo di un barchino in difficoltà. Sul mezzo, a circa 7 miglia da Lampedusa in zona Sar (Search and rescue) italiana, veniva segnalata la presenza di circa 60 persone. – continua sotto – 

Subito prima dell’inizio delle fasi del soccorso, l’unità si è capovolta, verosimilmente a causa dello spostamento improvviso dei migranti, dovuto all’elevato numero di persone a bordo e alle ridotte dimensioni del mezzo, di appena 8 metri. Sul posto sono intervenute due motovedette della guardia costiera di Lampedusa: la CP 309 e la CP 312 con team sanitario del Cisom-Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta che ha proceduto a rianimare 5 persone ed a stabilizzare una donna in gravidanza. – continua sotto – 

Al momento sono stati tratti in salvo 46 migranti e recuperate 7 persone prive di vita. Alle ricerche in corso partecipano un Atr42 della guardia costiera decollato dalla base aerea di Catania e un elicottero Frontex. Le 46 persone tratte in salvo dalle due motovedette della guardia costiera sono 29 uomini e 17 donne, tutte di provenienza subsahariana. IN ALTO IL VIDEO 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico