Caserta Prov.

“Rivoluzione Verde”: accordo tra quattro comuni casertani e Università “Vanvitelli”

Al via la “Rivoluzione Verde” grazie all’intesa tra Università della Campania “Vanvitelli” e i comuni di Aversa, Capua, Caserta e Santa Maria Capua Vetere. «Attuare strategie comunali per lo sviluppo sostenibile e per la green energy». Questo l’obiettivo dell’accordo quadro firmato nel pomeriggio di ieri dall’Ateneo Vanvitelli con i sindaci dei comuni di Aversa, Alfonso Golia; Caserta, Carlo Marino; Capua, Luca Branco; Santa Maria Capua Vetere, Antonio Mirra, per la realizzazione di una Rete Territoriale per la Rivoluzione Verde e per la Transizione Ecologica. – continua sotto – 

«Un’intesa – spiega il rettore dell’Ateneo Vanvitelli, Gianfranco Nicoletti – che nasce in seguito ai recenti indirizzi di politica europea (Recovery Fund) e nazionale (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Pnrr) di sostegno alla crescita e alla competitività del Paese individuano importanti aree tematiche strutturali di finanziamento, tra cui il settore “Rivoluzione verde e transizione ecologica”; ma anche dalla consapevolezza che la missione inerente la rivoluzione verde e la transizione ecologica, richiede un impegno sempre maggiore per far fronte ai nuovi più ambiziosi obiettivi europei di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, fissati dallo European Green Deal». – continua sotto – 

L’accordo prevede collaborazioni per attività ricerca, formazione e terza missione su: sviluppo territoriale sostenibile, impresa verde ed economia circolare, transizione energetica, pianificazione dei trasporti e mobilità sostenibile, efficienza energetica e riqualificazione degli edifici, tutela e valorizzazione del territorio e della risorsa idrica. «L’Ateneo – dichiara il pro rettore funzionale alla Green Energy e allo Sviluppo Sostenibile, Furio Cascetta – sta mettendo in campo una serie di iniziative volte alla sostenibilità  Questo accordo sottolinea la necessità di fare rete sul territorio con questi obiettivi comuni, utilizzando le risorse e le professionalità del nostro Ateneo che possano fare anche da volano per l’attuazione di progetti e strategie per attuare una vera e propria rivoluzione verde volta a migliorare la qualità di vita e il nostro ambiente circostante».  «Attuare strategie comunali per lo sviluppo sostenibile e per la green energy. Questo l’obiettivo dell’accordo quadro che ho sottoscritto – ha dichiarato il sindaco di Aversa, Golia – per la realizzazione di una Rete Territoriale per la rivoluzione verde e per la transizione ecologica. L’accordo prevede collaborazioni per attività ricerca, formazione e terza missione su diversi assi.  Un grazie sincero agli altri sottoscrittori per credere convintamente in questa rete di co-programmazione e co-progettazione per i nostri territori.  C’è tanto da fare, siamo sulla strada giusta». – continua sotto – 

Per il sindaco di Capua, Luca Branco: «È l’avvio di una nuova fase storica. Totale condivisione d’intenti tra le amministrazioni e l’università Vanvitelli. Confronto, proposta ed opera sono le parole chiave di questo percorso che, totalmente condiviso, porterà ad una crescita qualificata dell’intero territorio migliorando i collegamenti, le sinergie e la qualità della vita di tutti noi cittadini. Si guarda avanti cavalcando le opportunità che vengono dall’Europa e dal governo centrale e regionale, puntando sul rispetto dell’ambiente con una nuova visione tecnologica, di facile utilizzo e di alto impatto sociale. È bello esserci ed è importante lavorare con chi è deputato a farlo essendo l’università anticipatrice dei tempi e garanzia di qualità». Sulla stessa scia il rimo cittadino di Santa Maria Mirra: «Sottoscriviamo con grande entusiasmo questo protocollo rispetto al quale siamo pronti a passare immediatamente alla fase progettuale; è un momento strategico di grande importanza con enormi opportunità derivanti dai Fondi Europei e sono certo che come rete di Comuni e in sinergia con l’Università della Campania riusciremo a sfruttare al meglio tale occasione nell’ottica di una crescita e di uno sviluppo importantissimi per il nostro territorio». – continua sotto – 

La collaborazione potrà inoltre attuarsi anche attraverso la stipula di specifici accordi attuativi fra i comuni protagonisti e i singoli Dipartimenti della “Vanvitelli” e potrà riguardare: collaborazione in attività di ricerca scientifica, supporto per attività di formazione di piani e programmi, partecipazione in comitati scientifici, partecipazione congiunta a bandi, consulenza nella progettazione, supporto nelle procedure di gara, organizzazione di iniziative culturali, organizzazione di seminari, convegni e workshop, elaborazione di articoli scientifici. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico