Aversa

Aversa, nuova Giunta: in lizza Villano, Innocenti e Turco. Lasciano Zoccola, Di Girasole e De Michele

Aversa (Caserta) – Giunta, si cambia in buona parte e certamente prima dell’approvazione del bilancio preventivo 2021. Insomma, per avere il cammello bisogna pagarlo. Per cui, se si vorrà il voto positivo dei quattro transfughi (Roberto Romano, Giovanni Innocenti, Francesco Sagliocco e Olga Diana) bisognerà prima pagare la “cambiale”, il costo dell’appoggio con il coinvolgimento in giunta o altro. A lasciare l’esecutivo saranno in tre: il vicesindaco Benedetto Zoccola con delega ai Lavori pubblici, l‘assessore all’Urbanistica Eleonora Giovene di Girasole e quello alle Attività produttive e Patrimonio Mario De Michele. Meno di un anno, quindi, la durata dell’esperienza di quest’ultimo che, catapultato nell’esecutivo dal suo amico Marco Villano, rischia di dover lasciare proprio a causa dello stesso Villano che dovrebbe non solo entrare in esecutivo, ma ricevere anche la carica di vicesindaco, dopo essere stato candidato a primo cittadino nella scorsa consiliatura ed essere stato battuto al ballottaggio da Enrico De Cristofaro. – continua sotto  –

Per quanto riguarda gli altri due posti, uno dovrebbe essere appannaggio di Giovanni Innocenti, eletto all’opposizione, scelto direttamente dal consigliere regionale Giovanni Zannini che vorrebbe far crescere politicamente il suo pupillo, oramai al suo terzo mandato da consigliere comunale. Al suo posto in Consiglio entrerebbe Clotilde Criscuolo. L’altro posto dovrebbe andare ad un nome indicato da Roberto Romano e/o Francesco Sagliocco. Secondo alcuni, sarebbe proprio quest’ultimo ad entrare in giunta dando spazio in Consiglio comunale alla ex numero due della giunta De Cristofaro, Federica Turco. – continua sotto  –

Sferzante il commento di Paolo Santulli, capogruppo del Partito Democratico, che ha lasciato a maggioranza insieme ad altri sei consiglieri: «Il sindaco, sfiduciato da oltre il 50 % dei consiglieri che lo avevano eletto, tenta con tutti i mezzi di rimanere incollato alla poltrona. Dopo aver arruolato oppositori, che in campagna elettorale lo avevano ridicolizzato, oggi soggiace a tutti i ricatti pur di continuare nel suo mandato. Questa è la logica spregiudicata del rimpasto, oltretutto, prima del bilancio: “tu dare moneta io dare cammello”. Questa è la politica dei demoni che puzzano di incenso. È un’offesa alla Città e agli elettori, ma è soprattutto un grave pericolo per il nostro futuro». Non conferma i cambi il sindaco Golia che afferma: «La discussione politica di oggi è sul bilancio non sugli assessori. Il cambio da giunta tecnica a politica arriverà come ampiamente da me anticipato sin dal mio insediamento. La priorità ora è chiudere i bilanci, consuntivo e soprattutto il previsionale. Non posso nascondere che alla luce di questo passaggio si evidenzia una fine di un percorso prezioso che ha gettato le fondamenta per la costruzione di una “città per tutti”. Prima o dopo credo cambi veramente poco, l’unica verità è che tutti i gruppi consiliari sono impegnati a dare il proprio contribuito in termini di programmazione per l’attuazione del programma». – continua sotto  –

Rimarranno, almeno per il momento, nell’esecutivo Luisa Melillo e Luigi Di Santo (che potrebbero saltare al prossimo giro), oltre alle due “intoccabili” (ancora una volta, almeno per il momento) Francesca Sagliocco, con la sua delega a Finanze e Bilancio, ed Elena Caterino, che si è conquistata il rispetto sul campo. Insomma, dopo due anni esatti, il sindaco Alfonso Golia si ritroverà con un esecutivo del tutto diverso da quello iniziale. Un esecutivo che era stato presentato come di tecnici, ma che si è rivelata una scelta fallimentare tanto che lo si è cambiato nei suoi 6/7 dando ragione a chi era perplesso. Sono in molti a sperare ora che questa nuova formazione dia un nuovo brio all’attività amministrativa anche se, occorre ricordarlo, questa amministrazione si mantiene solo sul voto del primo cittadino tenuto conto che i 24 consiglieri sono equamente divisi con 12 in maggioranza ed altrettanti all’opposizione.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico