Aversa

Aversa, maggioranza a confronto sul bilancio. Dissidenti chiedono commissione speciale

Aversa (Caserta) – Giornate di discussioni e confronto. Il mondo politico cittadino è in fermento in vista della redazione e dell’approvazione del bilancio il cui termine è previsto per il prossimo 31 aprile, anche se sarà certamente prorogato in considerazione del momento che si sta vivendo. In questo fine settimana la maggioranza arcobaleno guidata dal sindaco Alfonso Golia si è incontrata per fare il punto sulla situazione. – continua sotto – 

«Lavoriamo sul bilancio previsionale – ha dichiarato il primo cittadino – per attuare il programma, una bellissima mattinata di politica nel fine settimana in sala consiliare, idee a confronto per individuare le priorità amministrative da poter attuare». «Sappiamo bene – ha continuato Golia – che c’è una tensione economica che comporterà ancora molti sacrifici, ma tutti i gruppi consiliari condividono la linea del risanamento con rigore trasparenza ed equità». Dichiarazioni anche da Pasquale Fiorenzano, consigliere comunale di “Obiettivo Aversa”, che commenta: «Con tutti i gruppi ci siamo confrontati sulla costruzione del bilancio e nonostante le note difficoltà di cassa dell’ente stiamo cercando di prevedere in ogni settore le risorse necessarie per realizzare interventi indispensabili a cambiare il volto della città». – continua sotto – 

Più articolato l’intervento del pentastellato Roberto Romano: «Oggi il Movimento 5 Stelle Aversa è stato ricevuto dal sindaco Alfonso Golia per discutere della nuova fase politica che prevede l’approvazione del bilancio di previsione 2021/2022 e l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche 2020-2023. Si è tenuto un incontro tra i consiglieri di maggioranza e l’assessore al Bilancio» Francesca Sagliocco. Assenti l’assessore Mario De Michele e Benedetto Zoccola. Presenti gli assessori Luisa Melillo, Luigi Di Santo, Elena Caterino». Proprio in relazione agli assessori da registrare l’ennesimo intervento, tra il serio e il faceto, del capogruppo consiliare Pd Paolo Santulli dopo che l’assessore alla Cultura ha portato in giunta tre delibere senza passare attraverso la relativa commissione consiliare: «Continua l’attività in solitaria del “commissario” Melillo, in barba alla città e al rispetto dei consiglieri comunali eletti e rappresentanti della Commissione Cultura, Turismo e Sport, ovviamente con la complicità dell’intero esecutivo. Stiamo preparando una proposta di delibera per l’istituzione dell’ostracismo». – continua sotto – 

Oltre alla politica parlata c’è, però, anche quella degli atti ed ecco che per il pomeriggio di giovedì è stata convocata dal presidente del Civico consesso, Carmine Palmiero, una seduta del Consiglio comunale con all’ordine del giorno la sostituzione dei componenti dimissionari della commissione consiliare Controllo e Garanzia, più nota come “Commissione Trasparenza”, oltre che del riconoscimento di debiti fuori bilancio dell’Area Tecnica e dell’Area Finanziaria e oltre all’ora canonica dedicata alla discussione delle mozioni e interrogazioni. Sempre in tema di Consiglio comunale, gli oramai ex esponenti della maggioranza Santulli, Eugenia D’Angelo, Maurizio Danzi e Imma Dello Iacono, insieme all’ex assessore di centrodestra Alfonso Oliva, hanno chiesto allo stesso presidente Palmiero la convocazione di una seduta per discutere della costituzione di una Commissione Speciale per discutere del funzionamento dello stesso Civico consesso e della «indizione di una Conferenza di Servizi finalizzata alla risoluzione delle criticità ostative all’avvio del servizio di sosta regolamentata con dispositivo di controllo a pagamento senza custodia», ossia del servizio di strisce blu, che, inspiegabilmente, dopo la sottoscrizione del contratto, avvenuta a luglio scorso, a 21 mesi dall’attribuzione del servizio, non riesce a decollare a fronte di strisce blu tracciate e parcometri installati da mesi.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico