Aversa

Aversa, ordinanza anti smog: divieto auto da Euro 1 a Euro 3 e controlli caldaie

Aversa (Caserta) – Sforamenti del limite consentito di polveri sottili e conseguente stop alle vetture maggiormente inquinanti da qui alla fine dell’anno e pulizia delle caldaie da riscaldamento. E’ questa la decisione dell’amministrazione comunale di Aversa dove il sindaco Alfonso Golia ha emesso un’ordinanza apposita dopo aver preso atto del bollettino emesso dalla Rete Regionale Monitoraggio Qualità Aria, che per i primi due mesi dell’anno 2021 per il Comune di Aversa ha registrato ben 24 giorni in cui si e superato il limite giornaliero consentito del particolato pm a fronte dei 35 annui previsti dalla normativa di settore secondo il punto rilevamento al Liceo Cirillo. – continua sotto – 

Da qui la decisione di ordinare il divieto di transito su tutto il territorio comunale di tutti i veicoli delle categorie da Euro 1 ad Euro 3, dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle ore 15,30 alle ore 19 con decorrenza da lunedì 9 marzo 2021 sino a lunedì 20 dicembre 2021. Previsto, inoltre, il divieto di transito, nello stesso periodo, nelle strade interessate ai vigenti provvedimenti di disciplina della Zona a Traffico Limitato del Centro Storico, per tutti i veicoli della categoria Euro 4, sempre nelle stesse ore. – continua sotto – 

«La situazione dell’inquinamento atmosferico, registrata dal sistema di rilevamento della qualità dell’aria gestito dall’Arpac sul territorio urbano – ha dichiarato il primo cittadino – presenta criticità proprio per quanto attiene allo sforamento delle concentrazioni medie giornaliere di particolato Pm rispetto ai limiti previsti dalla normativa vigente. Il particolato Pm risulta essere l’effetto combinato di un complesso di fonti emissive quali il traffico veicolare pubblico e privato, il riscaldamento degli edifici e combustione delle biomasse per i1 riscaldamento domestico, gli abbruciamenti di biomasse in agricoltura, emissioni provenienti da cicli di lavorazione industriali». «Per questi motivi – ha continuato Golia – si ritiene necessaria 1’adozione tempestiva di adeguati provvedimenti per la tutela del1’ambiente e della salute, volti a limitare le emissioni in atmosfera degli inquinamenti che contribuiscono all’insorgenza del rischio di superamento». – continua sotto – 

Potranno circolare in deroga ai divieti: veicoli provvisti di motori elettrici o ibridi e veicoli alimentati a Gpl o a gas metano purché utilizzino per la circolazione solo Gpl o il gas metano; autovetture in servizio di noleggio con conducente; veicoli al servizio di persone con impedita o limitata capacità motoria munite di contrassegno e di soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti; veicoli adibiti al soccorso, compresi quelli dei medici in servizio e dei veterinari in visita domiciliare urgente, muniti di apposito contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine; veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche o private per sottoporsi a visite mediche, cure ed analisi programmate, nonché per esigenze di urgenza sanitaria da comprovare successivamente con il certificato medico rilasciato dal Pronto Soccorso; veicoli che trasportano farmaci, gas terapeutici e prodotti per uso medico; veicoli utilizzati da persone residenti nelle aree nelle quali e vietata/limitata la circolazione; veicoli che effettuano car-pooling, ovvero trasportano almeno 3 persone a bordo; veicoli di commercianti ambulanti o adibiti al trasporto di pasti pronti. Disposto, infine, il controllo e la manutenzione di tutti gli impianti termici ed a biomassa, ad uso domestico, commerciale ed industriale, prima di ogni accensione stagionale, da parte di operatori qualificati. – continua sotto – 

«Sono stati rilevati livelli di Pm10 e di Pm 2.5 di gran lunga superiori ai limiti. Ci siamo immediatamente attivati contattando l’Arpac con la quale stiamo effettuando uno studio mettendo in campo una serie di strategie per ridurre la quantità di polveri sottili in atmosfera». Ad intervenire sull’allarme smog ad Aversa è l’assessore all’Ambiente Elena Caterino, che continua: «Il problema dello smog è causato del traffico urbano che contribuisce pesantemente all’inquinamento dell’atmosfera con l’emissione delle polveri sottili nell’aria. Tra le strategie adottate il blocco delle auto che inquinano di più. Partiremo anche con le giornate ecologiche. Inoltre, è pronto per essere licenziato il regolamento della Città di Aversa per l’esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni necessarie all’osservanza delle norme relative al contenimento dei consumi di energia nell’esercizio e nella manutenzione degli impianti termici».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico