Napoli

Napoli, rimosso il murale dedicato a 17enne ucciso da polizia durante rapina

Rimosso il murale in via dei Tribunali a Napoli dedicato a Luigi Caiafa, 17enne ucciso dalla polizia durante una rapina lo scorso 4 ottobre in via Duomo. Un’opera oggetto di numerose polemiche. Il Comune, a seguito delle ordinanze di ripristino dello stato dei luoghi emanate in merito, dopo aver ricevuto riscontro da parte degli uffici comunali circa l’estraneità del condominio, ha provveduto nella mattinata al ripristino della situazione preesistente. – continua sotto – 

Il 17enne stava tentando una rapina ai danni di tre persone a bordo di una Mercedes, in via Duomo, con la complicità di Ciro De Tommaso, figlio di “Genny la Carogna”. Impugnava una pistola giocattolo quando interveniva la polizia: un agente sparava e colpiva il ragazzo. Lo scorso 31 dicembre, Ciro Caiafa, 40enne, padre di Luigi, fu ucciso all’interno ella sua abitazione in un agguato di matrice camorristica. I sicari fecero irruzione intorno all’una di notte nel locale terraneo. Ciro Caiafa si trovava in casa con Gennaro Di Martino, 28enne incensurato, conosciuto nella zona come tatuatore, rimasto ferito. – continua sotto – 

Il Comune di Napoli si era espresso nei giorni scorsi sul murale per Caiafa e su quello ai Quartieri Spagnoli dedicato a Ugo Russo, il giovane di 15 anni ucciso in via Orsini dal carabiniere che stava cercando di rapinare, firmando due ordinanze di diffida; il secondo murale, aveva precisato il Comune, “che i familiari ritengono non celebrativo, potrà essere rifatto con le dovute autorizzazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico