Napoli

Napoli, de Magistris presenta nuova giunta e conferma di volersi candidare in Calabria

«Ci affidiamo ai giovani, abbiamo fatto una scelta innovativa e coraggiosa per la nuova giunta. Ci aspettano sfide importanti. Ho guardato all’oggi ma anche al domani per le scelte che ho fatto». Luigi de Magistris presenta la nuova giunta, con un rimpasto che porterà questo esecutivo alle prossime elezioni. «E per la nostra candidata Alessandra Clemente – insiste il sindaco – c’è un importante periodo di lavoro. La sua scelta ha permesso di trovare un punto alto e di sintesi tra le forze politiche rappresentate in questa giunta». Nell’esecutivo guidato dall’ex pm entrano Giovanni Pagano, sindacalista Usb al quale è stata affidata la delega al Lavoro, e Marco Gaudini, attuale consigliere comunale con deleghe al Trasporto Pubblico e Viabilità. Mentre Carmine Piscopo è il nuovo vice di de Magistris. – continua sotto – 

Il vicesindaco uscente Enrico Panini e l’assessore al Lavoro Monica Buonanno non sono più presenti in giunta. «Ho proposto a Enrico Panini, che ringrazio, di fare il capo di gabinetto della Città metropolitana – ha detto de Magistris – è un ruolo strategico. Panini accetta una sfida difficile e non merita la narrazione tossica di queste ore. Non c’è nessun ridimensionamento politico». Il sindaco ha ringraziato anche Buonanno «persona a cui ho proposto – ha spiegato – un ruolo importante nella nostra squadra istituzionale». – continua sotto – 

De Magistris ha poi aggiunto: «E’ un momento importante per Napoli. Fino all’ultimo giorno del mio mandato compirò azioni nell’interesse della città, ma ci stiamo avviando alla fine e per questo abbiamo deciso di dare forza a chi ha mostrato impegno, risolutezza nei confronti di Napoli. Per me non è facile questo passaggio, il mio obiettivo è lavorare già da ora per comporre una squadra ancora più forte e coesa. Credo sia giusto affidarsi e dare spazio ai giovani, appoggiando la candidatura a sindaco di Alessandra Clemente. Anche tenendo conto della possibilità di candidarmi a presidente della Regione Calabria. Mancano pochi mesi alle elezioni di giugno – ha aggiunto de Magistris – e ci prepariamo per votare. Servirà un lavoro incredibile per portare avanti una entusiasmante campagna elettorale. Provo un po’ di vergogna verso chi, in prossimità delle elezioni, parla di leggi speciali per Napoli, quando per anni ci hanno detto che per questa città non ci fosse un euro. Certi esponenti di partito dovrebbero chiedere scusa alla città per essersi sempre girati dall’altra parte di fronte ai problemi». – continua sotto – 

Al termine della conferenza stampa, de Magistris è tornato sulla sua possibile candidatura in Calabria (guarda il video). Rafforzando l’ipotesi di una sua discesa in campo come governatore: «Dal punto di vista politico sono sempre più convinto di sciogliere positivamente la riserva. Tra domenica e lunedì la scioglierò definitivamente. La sollecitazione mi è venuta dal basso e mi sento profondamente legato alla Calabria, ci sono andato da quando avevo sette anni, fino a quando ne ho avuti 22. Ci sono stato 9 anni come pubblico ministero – ricorda il primo cittadino napoletano -, e ci torno spesso. Ho affetti molto cari cominciando da mia moglie. Penso che questa sfida abbi elementi di similitudine, fatte le debite differenze, con ciò che accadde a Napoli 10 anni fa. Mi è stata chiesta la candidatura da uno schieramento civico. E se dovessi accettare, non avrei alcun motivo per lasciare la guida di Napoli. Le elezioni regionali in Calabria coincidono con la fine della mia esperienza amministrativa da sindaco e, tra l’altro, la legge regionale calabrese non impone le dimissioni da sindaco». – continua sotto – 

Questo il nuovo assetto della Giunta per arrivare a scadenza di mandato: Carmine Piscopo vicesindaco e assessore alle Politiche urbane; Ciro Borriello assessore allo Sport con delega ai Cimiteri e alla Sicurezza abitativa; Alessandra Clemente assessore al Patrimonio, ai Lavori pubblici e ai Giovani; Eleonora de Majo assessore alla Cultura e al Turismo; Raffaele Del Giudice assessore all’Ambiente; Luigi Felaco assessore al Verde; Rosaria Galiero assessore alle Attività produttive che fa propria anche la delega al Bilancio; al neo assessore Marco Gaudini il Trasporto pubblico e la mobilità; Francesca Menna assessore alle Pari opportunità e Salute; al neo assessore Giovanni Pagano vanno le politiche del Lavoro; Annamaria Palmieri, già assessore alla Scuola, acquisisce le deleghe alle Politiche sociali.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico