Aversa

Aversa, Golia: “Chi ci accusa di falso in bilancio non può stare in maggioranza”. Santulli: “Solo resa dei conti”

Aversa (Caserta) – La maggioranza ad Aversa non è più quella uscita dalle urne al primo turno del 29 maggio e al ballottaggio del 9 giugno 2019, ma quella venuta fuori dal Consiglio comunale del 23 dicembre scorso con i sette dissidenti (Paolo Santulli, Carmine Palmiero, Francesco Forleo, Eugenia d’Angelo, Maurizio Danzi, Imma Dello Iacono e Luisa Motti) che non vengono invitati alle riunioni di maggioranza dove, invece, sono presenti i quattro consiglieri che gli aversani avevano destinato all’opposizione: Roberto Romano, Giovanni Innocenti, Olga Diana e Francesco Sagliocco. – continua sotto –

«Le rispondo con una domanda: si può votare per due volte contro un provvedimento fondamentale come l’assestamento di bilancio, stare tutti i giorni sui giornali ad accusare l’amministrazione di truccare i conti, fare falsi in bilancio e stare in maggioranza?», ha risposto ad una specifica domanda sul punto il sindaco Alfonso Golia, per poi continuare: «Mi sembra chiaro ed evidente che chi ha votato per ben due volte contro l’assestamento di bilancio, chi sta tutti i giorni sui giornali ad accusarci di truccare i conti, di fare falso in bilancio abbia scelto di stare da un’altra parte». – continua sotto –

Di tutt’altro avviso il capogruppo consiliare del Pd, Paolo Santulli, che ha affermato: «È una situazione anomala come tutte quelle che hanno voluto determinare. I cittadini hanno eletto una maggioranza e noi ci siamo. Quello che sta facendo Golia è fuori ogni schema politico. Probabilmente si tratta di una resa di conti, molto personale, per liberarsi di consiglieri critici». «Nessuno – ha continuato Santulli – si domanda perché il sindaco, espressione del Pd, dopo la bocciatura del riequilibrio, è corso da Zannini, come tutta la stampa ha riportato. Valutato che quattro consiglieri che hanno votato contro erano del Pd, sarebbe stato più corretto rivolgersi all’unico consigliere regionale del Pd eletto in provincia di Caserta per appianare le criticità, risolvendo dignitosamente la crisi. Probabilmente ha anteposto i problemi correntizi del Pd a quelli della Città. I nodi ritorneranno presto al pettine. La politica non può lasciare il passo a inciuci pastrocchiati». – continua sotto –

Passando al piano più strettamente amministrativo, i consiglieri comunali di maggioranza Pasquale Fiorenzano, Marco Girone, Erika Alma e Vincenzo Angelino hanno partorito una nota congiunta nella quale dichiarano: «Siamo al lavoro per stilare quelle che per noi rappresentano assolute priorità amministrative e le porremo all’attenzione di tutte le forze della maggioranza con le quali in questa settimana ci confronteremo in diversi appuntamenti. Un confronto necessario affinché si possano definire priorità amministrative che testimonino il quotidiano impegno e la quotidiana dedizione che rivolgiamo alla nostra Città. Sarà l’occasione per ribadire la volontà di stabilizzare a tempo pieno gli ormai ex Lsu, volontà che non è solo degli scriventi consiglieri, ma di tutta la commissione politiche sociali, per questo chiediamo ad assessore competente di attivare tutte le iniziative tese a reperire le necessarie somme a bilancio per concludere questa importante iniziativa».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico