Home

Addio a Emanuele Macaluso, storico dirigente del Pci

All’età di 96 anni è morto all’ospedale Gemelli di Roma Emanuele Macaluso, storico dirigente del Pci, giornalista e intellettuale. Nato a Caltanissetta nel 1924, nel 1941 aveva aderito clandestinamente al Partito Comunista Italiano, di cui era diventato dirigente nel 1963. Dopo aver contribuito alla Svolta della Bolognina nel 1989, nel 1991 aveva aderito al Pds. – continua sotto – 

Iniziò la sua carriera politica nel 1951 come deputato regionale siciliano del Partito comunista italiano. Membro della corrente riformista (o, come preferiva dire lui, migliorista) del partito, di cui faceva parte anche Giorgio Napolitano, nel 1960 entrà nella direzione del partito. Parlamentare nazionale per sette legislature, tra il 1963 e il 1992, fu anche direttore de “l’Unità” dal 1982 al 1986 e l’ultimo direttore de “Il Riformista” dal 2011 al 2012.  – continua sotto – 

Conte: “Grande protagonista del Paese” – Durante il suo intervento al Senato, il premier Giuseppe Conte ha detto: “Mi associo, a nome del governo, a questo ricordo del senatore Macaluso. Io credo che anche chi non ha condiviso le idee politiche possa condividere che è stato un grande protagonista della vita politica italiana”.  – continua sotto – 

Zingaretti: “In eredità il suo impegno civile” – Il leader del Pd Nicola Zingaretti lo ha ricordato così su Facebook: “Provo un dolore immenso per la morte di Emanuele Macaluso. Al Pd, alla sinistra, all’Italia lascia in eredità il suo impegno civile e politico e il suo amore per la democrazia. Ora il miglior modo per onorare questo grande italiano è spendere ogni nostra energia per affermare un’idea nobile di politica, basata sul confronto libero tra le idee, battersi per i diritti delle persone, per la giustizia sociale e per la libertà. Ciao Emanuele”.  – continua sotto – 

Fico: “Ci mancherà  il suo sguardo lucido e libero” – “Ho conosciuto Emanuele Macaluso alla presentazione di un documentario sui minatori siciliani a Montecitorio – ha detto il presidente della Camera Roberto Fico -. Il suo intervento su  lavoro e giustizia sociale fu intenso e appassionato. E’ stato un protagonista assoluto della politica. Ci mancherà il suo sguardo libero e lucido”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico